rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Cagnola / Viale Certosa

Viale Certosa, uomo aggredito e lasciato in fin di vita sull'asfalto

Inizialmente le condizioni dell'uomo, un trentenne egiziano, non sembravano preoccupanti. Poi è peggiorato improvvisamente: è in codice rosso al Niguarda. Indaga la polizia

Giallo nella notte a Milano. Un uomo, un egiziano di trent’anni, è stato soccorso poco dopo le 23.30 in viale Certosa. 

A dare l’allarme alla centrale operativa del 118 è stato un passante, che ha visto l’uomo a terra. Inizialmente le condizioni del trentenne non sembravano preoccupanti e l’egiziano è stato trasportato all’ospedale Sacco per i controlli del caso. 

Col passare delle ore, però, lo stato di salute dello straniero è peggiorato , tanto che è stato necessario il trasporto in codice rosso all’ospedale Niguarda, dove è stato operato per un'ematoma alla testa e dove ora si trova in prognosi riservata. 

E' stato lo stesso ospedale Sacco ad avvisare la polizia. Da una prima ricostruzione della Questura, appresa da MilanoToday, sembra che l'uomo sia stato vittima di un aggressione. 

Ignoti lo avrebbero colpito alla testa e lo avrebbero lasciato sull'asfalto in fin di vita prima di fuggire. Lo straniero, secondo quanto accertato dalla polizia, sarebbe irregolare sul territorio italiano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viale Certosa, uomo aggredito e lasciato in fin di vita sull'asfalto

MilanoToday è in caricamento