rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca San Siro / Via Rubens

Veglia il figlio morto in lacrime invocando il suo nome

L'uomo, 59 anni, era morto da qualche giorno. La madre era al suo capezzale

Una donna di 89 anni è stata trovata al capezzale del figlio di 59, con cui conviveva e che era morto da alcuni giorni in un appartamento in via Rembrandt, a Milano.

A dare l'allarme attorno alle 12.30 di martedì sono stati i vicini che da circa una settimana non vedevano l'uomo, Pietro L., descritto come una persona molto riservata e dedita alla cura della madre malata.

Per entrare nell'appartamento i pompieri hanno dovuto utilizzare l'autoscala e passare dalla finestra al settimo piano: in una delle due camere da letto c'era il cadavere disteso per terra con accanto tracce di sangue e la madre vicino che invocava il suo nome tra le lacrime.

Ancora da chiarire le cause del decesso, anche se la polizia parla di possibile morte naturale visto che Pietro L. soffriva di pressione alta ed era in forte sovrappeso. L'anziana, Bianca Maria R., è stata accompagnata all'ospedale San Carlo per lo stato d'agitazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veglia il figlio morto in lacrime invocando il suo nome

MilanoToday è in caricamento