rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Il raid omofobo / Cenisio Monumentale / Via Piero della Francesca

"Froc** di mer**", sputi e pugni: 36enne pestato nel locale da 3 uomini (con i bimbi)

L'aggressione omofoba in un ristorante di via Piero della Francesca. L'uomo, 36 anni, è finito in ospedale con una prognosi di 45 giorni. Indagano i carabinieri

Gli insulti, da subito fin troppo chiari. Le parole che diventano botte, sputi, pugni. I nuovi insulti, ancora più pesanti. Il tutto davanti a due bimbi. Folle aggressione omofoba venerdì sera in un ristorante di Milano, dove un uomo di 36 anni è stato brutalmente picchiato da tre uomini che si trovavano nello stesso locale insieme a due donne e due bambini. La violenza, stando a quanto ha potuto ricostruire MilanoToday, è esplosa in un locale di via Piero della Francesca, dove il 36enne si trovava insieme al marito e a due amiche. Secondo la denuncia che lui stesso ha presentato nel pomeriggio di lunedì ai carabinieri, i quattro erano seduti all'esterno, mentre gli aggressori erano all'interno. 

Verso le 23, a un paio di ore dall'inizio della cena, il primo contatto tra i due tavoli. Una delle due donne, incinta, sarebbe infatti uscita dal ristorante e si sarebbe avvicinata alla coppia e alle amiche chiedendo se avessero problemi con i bambini, probabilmente ipotizzando che avessero commentato qualcosa sui piccoli. In un attimo sarebbero arrivati due dei tre uomini che avrebbero iniziato con gli insulti - "froc** di mer**" -, dando degli schiaffi sulla nuca al marito del 36enne. 

Il tempo di saldare il conto e il branco sarebbe poi tornato alla carica. Uno dei tre uomini - lo stesso che aveva già colpito il compagno della vittima - avrebbe ricominciato con le offese omofobe sputando poi sul viso e sul collo dell'uomo. In un attimo il 36enne si è ritrovato i tre addosso ed è stato centrato con dei pugni all'occhio e su tutto il corpo, con la stessa donna incinta che gli avrebbe poi detto "questo succede a chi non rispetta i bambini". 

Neanche l'intervento di due camerieri e altri due clienti avrebbe calmato il gruppo, che anzi avrebbe sferrato un pugno anche a uno dei giovani accorsi in auto dell'aggredito. Alle 23.24, quando sono state allertate le forze dell'ordine, le donne, i bimbi e gli uomini sono poi andati via, soltanto dopo aver lanciato un tavolo di legno che ha colpito ancora il 36enne e un'amica dei proprietari del ristorante. Dopo le botte, l'uomo è finito al Fatebenefratelli e poi all'ospedale San Giuseppe, dove è stato operato per una frattura al quarto dito della mano sinistra: ne avrà per quarantacinque giorni. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Froc** di mer**", sputi e pugni: 36enne pestato nel locale da 3 uomini (con i bimbi)

MilanoToday è in caricamento