rotate-mobile
Cronaca Ortica / Via Leonardo Bistolfi

Uomo minaccia suicidio da una gru: "Se salite mi butto"

Tensione alta in via Bistolfi: un uomo è salito su una gru, a circa 30 metri d'altezza, e non vuole che nessuno si avvicini

"Se qualcuno cerca di salire io mi butto. Andate via". 

E' quanto dice attraverso un megafono l'uomo salito sulla gru di un cantiere in via Bistolfi nel tardo pomeriggio di sabato 2 marzo, minacciando il suicidio. 

Uomo su una gru © Melley/MilanoToday

Sul posto carabinieri, ambulanze e diversi mezzi dei vigili del fuoco. 

"Il mio dovere l'ho fatto, se il sottosegretario non mi ritiene una bestia mi chiami al telefono, se no io da qua non scendo". Ha urlato forte questa frase, fra le altre, Francesco Di Palo, una cinquantina d'anni, l'uomo, tecnicamente un 'testimone di giustizia' cioé chi dopo aver testimoniato in uno o più processi viene sottoposto a un programma di protezione.

Di Palo ha chiesto di parlare con i carabinieri i quali hanno mandato anche un 'mediatore', cioé un esperto di queste situazioni in grado di intraprendere una 'trattativa'. L'uomo ha esposto anche uno striscione con la scritta: "Dopo aver denunciato il clan hanno distrutto il futuro dei miei figli adesso basta".

Di Palo, che risiede in un domicilio riservato, nei mesi scorsi era già salito sull'Arengario di Monza per protesta svelando di fatto la sua identità ovviamente riservata.

Da quanto si è appreso, il testimone di giustizia aveva un'attività imprenditoriale, in Puglia, e ha denunciato e fatto arrestare alcuni estorsori e appartenenti a una organizzazione criminale. Per questo motivo era stato fatto trasferire in Lombardia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo minaccia suicidio da una gru: "Se salite mi butto"

MilanoToday è in caricamento