Prestavano soldi con usura per giocare nei casinò, tre cinesi arrestati

Sono accusati di esercizio abusivo di attività finanziaria, usura, tentata estorsione e lesioni

Arresto dei carabinieri

All’alba di mercoledì mattina i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano, a conclusione di un’inchiesta coordinata dalla procura della repubblica di Milano, hanno eseguito tre ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal gip  del locale tribunale, nei confronti di altrettanti cittadini d’origine cinese ritenuti responsabili di esercizio abusivo di attività finanziaria, usura, tentata estorsione e lesioni.

Gli indagati, che avevano costituito una “società finanziaria” fittizia, agivano a Mendrisio e a Campione d’Italia, erogando consistenti somme di denaro a dei connazionali che, accompagnati con tour organizzati, giocavano e si indebitavano presso i due Casinò.

Il giro d’affari era consistente e si calcola possa aggirarsi su diverse centinaia di migliaia di euro e di franchi svizzeri; gli interessi usurari ammontavano al 10% ogni tre giorni pari al 100% mensile; oltre a ciò gli “strozzini” miravano ad accaparrarsi le attività commerciali delle vittime.

L’indagine si è sviluppata attraverso attività tecniche ed investigazioni tradizionali, corroborate da numerose dichiarazioni testimoniali rese dalle vittime, che si sono decise a denunciare tutto ai Carabinieri, temendo per la loro incolumità personale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso dell’attività i militari hanno accertato episodi di tentata estorsione nonché di lesioni personali. E’ stata proprio l’aggressione fisica che ha indotto le vittime ad uscire dall’anonimato ed a rompere con la loro tradizione culturale che li faceva rifuggire dal denunciare i soprusi alle autorità, preferendo affidare la risoluzione delle vertenze a persone di fiducia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Sangue sul Sempione, schianto auto moto: morto ragazzo di 20 anni, gravissima l'amica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento