Cronaca

Valanga al Gran San Bernardo: quattro morti milanesi

La tragedia sabato nel primo pomeriggio: il gruppo di cinque alpinisti stava raggiungendo l'Ospizio

Due delle persone decedute

Tragedia sul Gran San Bernardo: una valanga staccatasi a 2.300 metri di altitudine ha travolto cinque scialpinisti diretti verso l'Ospizio. Il bilancio finale è di quattro morti e due feriti, tutti italiani. E' successo nel pomeriggio di sabato 21 febbraio 2015, intorno all'una e mezza, nella zona di Combe des Maures. I soccorsi, pur tempestivi, sono stati in parte frenati dal maltempo.

I quattro deceduti risiedevano a Milano. Dimesso il ferito più lieve, ricoverato insieme alla quarta vittima all'ospedale di Sion, capoluogo del Canton Vallese in Svizzera.

Alcuni dei cinque scialpinisti sono stati trovati sotto oltre due metri di neve.

Gianluca Spina era docente al Politecnico, dove ricopriva dal 2011 il ruolo di presidente della School of Management. Francesca Clerici era neurologa all'ospedale Sacco, dove ricopriva il ruolo di responsabile del centro per il trattamento dei disturbi cognitivi. Erano coniugi gli altri due morti, Valeria Bassi e Paolo Agugini, rispettivamente insegnante di matematica al liceo Parini e commercialista.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valanga al Gran San Bernardo: quattro morti milanesi

MilanoToday è in caricamento