Cronaca

Vandali in azione nella scuola primaria: 13 ragazzini traditi dalle impronte delle scarpe

Ricostruite le marche e i modelli poi sono state confortate con quelle dei giovani sospettati

Repertorio

Il primo settembre avevano vandalizzato la scuola primaria Enrico Toti di San Colombano al Lambro (Milano). Un raid perfetto: con tanto di muri imbrattati con bombolette spray, estintori svuotati, furto nelle macchinette automatiche. Il tutto senza che apparentemente le forze dell'ordine potessero ricostruire la vicenda.

E proprio non se lo aspettavano, i 13 studenti che giovedì scorso hanno visto i carabinieri della locale stazione recapitarli a casa una denuncia a piede libero per furto aggravato, invasione di edifici e deturpamento.

I militari - Compagnia di San Donato Milanese - sono arrivati ai vandali, tutti ragazzini dai 12 ai 17 anni di buone famiglie e senza precedenti, grazie alle telecamere di sorveglianza all'esterno della struttura e all'analisi delle impronte di scarpe lasciate sulla polvere degli estintori svuotati nei corridoi.

Ricostruite le marche e i modelli poi sono state confortate con quelle dei giovani sospettati: dieci maschi e tre ragazze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali in azione nella scuola primaria: 13 ragazzini traditi dalle impronte delle scarpe

MilanoToday è in caricamento