rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Dopo il web, lo stupro: donna violentata nel Monzese

Lo riferisce il Corriere della Sera: la violenza sessuale, filmata con il cellulare dagli amici dello stupratore, è avvenuta a Varedo lo scorso 6 agosto. Ieri gli arresti

Hanno 23, 18 e 17 anni i tre ragazzi arrestati dai carabinieri all'alba di ieri con l'accusa di violenza sessuale. La vittima dello stupro, una ragazza di Varedo - provincia di Monza - aveva denunciato i suoi aguzzini subito dopo i fatti, la sera del 6 agosto scorso.

Il 23enne ha contattato la giovane via web e con lei ha intrapreso una relazione a distanza, fatta di messaggi e conversazioni su internet. Fino a quel primo venerdì d'agosto, in cui i due hanno deciso di incontrarsi di persona.

Ad attenderla sotto casa, però, di ragazzi ce ne sono tre. La invitano a salire in macchina con loro e poi via nei campi dove l'hanno costretta ad avere un rapporto sessuale con due di loro, mentre il terzo ha filmato tutto con il telefonino. La giovane trova la forza di rialzarsi e di denunciare ai carabinieri la violenza subita.

Le indagini, partite immediatamente, hanno accertato che il gruppetto di molestatori, quella sera, si trovava proprio a Varedo: anche i tabulati telefonici dei tre cellulari lo hanno confermato. Ieri mattina all'alba, dalle loro case di Lodi e di Pavia, i tre sono stati prelevati, in esecuzione delle ordinanze di custodia cautelare emesse dalla Procura di Monza e del Tribunale dei minori di Milano. I due maggiorenni sono stati condotti nel carcere di Monza, mentre il minore al Beccaria di Milano.

In base alla denuncia presentata dalla ragazza ai carabinieri, i due autori materiali della violenza sono il 23enne e il 17enne, mentre a filmare la scena sarebbe stato il ragazzo di 18. Il 23enne conosciuto su un social network è residente a Pavia mentre gli altri due aggressori sono di Lodi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il web, lo stupro: donna violentata nel Monzese

MilanoToday è in caricamento