Cronaca Città Studi / Via Carlo Valvassori Peroni

Due scuole a Milano: "No alle scollature o alle minigonne"

Primavera, tempo (anche) di circolari scolastiche contro gli abiti per così dire "succinti". Al Vespucci e all'Einstein regole chiare, in nome del "pudore" e della "bella presenza"

Due circolari molto chiare: "Niente mini o micro gonne, non siamo né in palestra né in un lido marino". E' questo il contenuto, all'incirca, di alcuni documenti fatti girare in due istituti superiori milanesi, lo scentifico Einstein e il tecnico Vespucci.

Non è un suggerimento ma, in pratica, un ordine. Il Vespucci ha diramato la circolare mercoledì, l'Einstein si era "premunito" a marzo. "Un uso disinvolto - spiegava Edgardo Pansoni, preside dell'Einstein - di camicette dotate di vistose scollature". Ne fa una questione più pratica il preside del Vespucci, che è un istituto alberghiero: il regolamento interno infatti, per esempio, prevede già che nei laboratori (ad esempio quello di cucina) si possa entrare solo con l'ovvia divisa. Ma non solo: nella circolare si legge anche che i ragazzi dovrebbero presentarsi a scuola come a un colloquio di lavoro "in cui venga richiesta bella presenza". La preside Anna Parri fa appunto l'esempio delle minigonne, canottiere "e consimili".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due scuole a Milano: "No alle scollature o alle minigonne"

MilanoToday è in caricamento