rotate-mobile
Cronaca via de pretis

Accoltellata alla schiena nell'androne di casa in via De Pretis: è grave

E' successo nel quartiere Barona, periferia Sud della città. Una donna di 67 anni è stata ferita da diverse coltellate: ha riportato lesioni alla schiena, al collo e a un braccio

Una donna di 67 anni è stata aggredita e gravemente ferita, questa mattina in via De Pretis, nel quartiere Barona, nella periferia Sud della città. Uno sconosciuto l'ha colpita con diverse coltellate alle spalle. Le sue condizioni sono gravi. E' accaduto , poco prima delle 9. La donna, trasportata in codice rosso alla clinica Humanitas, dovrebbe essere sottoposta a un'operazione chirurgica.

La donna sarebbe stata aggredita nell'androne del palazzo dove vive. Diverse coltellate l'hanno ferita in modo grave: ha riportato lesioni alla schiena, al collo e a un braccio. Secondo le prime informazioni, inoltre, presenterebbe un'irritazione agli occhi tipica delle sostanze urticanti, ma il particolare non è ancora stato accertato né dal 118 né dalla polizia.

All' aggressione, di cui la polizia sta cercando di ricostruire la dinamica, hanno in parte assistito due vicini di casa, marito e moglie, che hanno chiamato il 118. Secondo quanto si è appreso, avrebbero visto uno sconosciuto, giovane, alto almeno un metro e ottanta, allontanarsi in fretta dal palazzo.

Jolanda C., l'anziana signora di 67 anni accoltellata stamattina in via de Pretis 49, ha detto: "Mi hanno accoltellato, non conosco il mio aggressore". Sono le prime parole dette alla vicina del primo piano, alla quale si è rivolta subito dopo essere stata colpita. Poi è crollata sul pianerottolo, ma restando comunque cosciente fino all'arrivo dei soccorsi. Gli investigatori della Squadra Mobile, che in queste ore stanno ascoltando i vicini, hanno riferito che sul posto non è stato trovato il coltello usato per infliggere le numerose ferite. (ANSA)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellata alla schiena nell'androne di casa in via De Pretis: è grave

MilanoToday è in caricamento