menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milano, moglie accoltella marito dopo una lite: lui è grave, lei arrestata per tentato omicidio

La lite nella notte in via Giampietrino, alla Bovisa. L'uomo, 38 anni, in rosso a Niguarda

Un fendente sferrato all'altezza del torace, con ferocia, violenza. Una coltellata data per uccidere al termine di una discussione. Notte di sangue a Milano, teatro del tentato omicidio di un uomo di 38 anni - K.R., un cittadino romeno con diversi precedenti alle spalle -, che è stato quasi ammazzato da sua moglie, una connazionale che di anni ne ha 37. 

L'allarme è scattato alle 3.15, quando il 38enne è stato soccorso dal 118 in via Giampietrino, una stradina alla Bovisa a due passi dalla stazione di Villapizzone e dal Politecnico. I medici lo hanno medicato sul posto e lo hanno poi trasferito al pronto soccorso del Niguarda in codice rosso e in condizioni gravi: il fendente gli ha provocato una ferita penetrante al torace e il suo quadro clinico è giudicato delicato, anche se non dovrebbe essere in pericolo di vita. 

Sono stati gli stessi sanitari, poi, ad allertare i carabinieri del nucleo radiomobile, che pochi minuti dopo hanno rintracciato e fermato la compagna del 38enne. La donna, anche lei con precedenti, è stata arrestata con l'accusa di tentato omicidio e giovedì mattina è stata portata nel carcere di San Vittore. Stando a quanto appreso, i due risultano formalmente senza fissa dimora: non è escluso quindi che vivessero in strada nella zona in cui si è consumata l'aggressione. Il lavoro dei militari prosegue ora per ricostruire i motivi della lite finita nel sangue. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento