menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Video compromettente", prete paga 35mila euro per occultarlo. Due arresti

Gli arresti sono stati effettuati dai carabinieri

Avrebbero estorto ad un prete 35mila euro per non diffondere un suo video compromettente. Per questo sono stati arrestati due cittadini romeni di 30 e 22 anni, a Milano.

Il 20 ottobre "con la minaccia di rendere pubblico un presunto video per lui compromettente" hanno preso il denaro del prete che non ha denunciato.

Ad informare i carabinieri del fatto sono stati i dipendenti della filiale di banca Intesa San Paolo. "A quel punto - si legge nell'ordinanza firmata dal gip di Milano Donatella Banci Buonamici - al fine di capire meglio cosa stava accadendo il parroco veniva invitato dai carabinieri a sporgere formale denuncia - querela (...)".

Il sacerdote ha raccontato di aver dato mille euro al 22enne perché gli aveva raccontato di averne necessità per sostenere le spese del funerale di sua figlia.

Avrebbero poi iniziato a chiedergli sempre più denaro minacciandolo e per questo avrebbe ceduto alle richieste. Il presunto video compromettente non è ancora venuto fuori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento