Cronaca Duomo / Piazza della Scala

La questura vieta la manifestazione anti moschea: rischio scontri

Il presidio era previsto per il pomeriggio di lunedì alle 17.30 in piazza della Scala dove, per la stessa ora, i collettivi studenteschi di sinistra avevano organizzato una contromanifestazione

Forza Nuova (immagine di repertorio)

La questura ha vietato il raduno anti-moschea di Forza Nuova davanti a Palazzo Marino. Il presidio era previsto per il pomeriggio di lunedì alle 17.30 in piazza della Scala dove, per la stessa ora, i collettivi studenteschi di sinistra avevano organizzato una contromanifestazione.

Visto il concreto rischio di tensione: già sabato mattina uno studente del liceo scientifico Leonardo da Vinci era stato aggredito da tre ragazzi di Lotta studentesca, associazione molto vicina a Forza Nuova. 

Ora gli organizzatori di Forza Nuova - scrive Il Giorno - ricordando le prese di posizione dei politici dopo la strage di Parigi, la «censura. Tutti, da destra a sinistra a piangere l’assalto alla libertà di parola ed espressione a fare moine all’islam “moderato” o a dire: “Fate le moschee, ma vi riempiamo di burocrazia”», ma «il presidio di Forza Nuova davanti Palazzo Marino non s’ha da fare. Lunedì quindi tutti tranquilli. Il tempo è galantuomo e ci darà il modo e lo spazio per tornare in piazza sulla questione, contro l’integrazionismo dei sinistri e la finta opposizione burocratica senza palle, anima e idee dei destri».

Alle 16.30 si terrà la contromanifestazione lanciata dai collettivi studenteschi e dalla sinistra, raccolti sotto la sigla di Memoria Antifascista.

Nel frattempo, durante il weekend alcuni vandali hanno danneggiato dei pannelli della mostra allestita da Aned e Anpi Milano,“Lager Europa”, come ha denunciato l’Associazione partigiani milanese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La questura vieta la manifestazione anti moschea: rischio scontri

MilanoToday è in caricamento