rotate-mobile
Cronaca

Presto sarà vietato fumare nelle aree gioco per bambini

Ripresa una vecchia idea dell'allora assessore Landi. Lo hanno promesso Maran e Majorino. Intanto ci saranno cartelli che invitano a non fumare

La giornata mondiale senza tabacco (il 31 maggio) viene "celebrata" anche a Milano con iniziative progettate e promesse dalla giunta. L'idea che prende corpo non è nuova: ci aveva già provato l'allora assessore alla salute Giampaolo Landi, ora sono Maran e Majorino a farla propria: vietare il fumo nei parchi. Nel 2010, secondo un sondaggio, la gran parte dei milanesi risultò favorevole. I due esponenti del Partito democratico intendono infatti portare presto in giunta un progetto di massima, che almeno vieti il fumo nelle aree gioco dei bambini.

Maran e Majorino hanno spiegato che non si tratta di una novità assoluta: già altre città d'Italia, anche vicinissime (Buccinasco), hanno preso provvedimenti simili. Per il momento già dal 31 maggio 2012 saranno posizionati cartelli all'ingresso di otto aree gioco, con un invito a non fumare. Le aree sono in via Boves, via Gonzales Nervesa, parco Baravalle, via Cascina Bianca, via degli Ulivi, parco Pallavicino e (due aree) giardini Montanelli. "E' un'esortazione, ma in futuro speriamo sia una regola", ha detto Pierfrancesco Maran.

E l'Istituto dei Tumori ha diffuso una ricerca effettuata in una scuola superiore lombarda, dimostrando che l'aria che si respira nei cortili delle scuole all'intervallo è inquinata quanto quella delle strade piene di traffico. Per la precisione, le particelle di Pm 2,5, molto più piccole e pericolose del più noto Pm 10, salgono da 8,3 microgrammi per metro cubo a ben 30,5 microgrammi da prima a durante l'intervallo: e s'impennano fino a 90 microgrammi subito dopo. Stessa "curva" per il Pm 1, ancora più sottile. Valori paragonabili, appunto, a quelli del traffico di veicoli.

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presto sarà vietato fumare nelle aree gioco per bambini

MilanoToday è in caricamento