rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Falsi permessi per la sosta, denunciati 16 vigili a Milano

Falsificavano permessi per la sosta. Denunciati a Milano 16 vigili. A smascherarli il comandante della Polizia Locale di zona 2 e una sua collaboratrice. I due sono stati insospettiti da una serie di permessi per la sosta per infermieri sulle macchine dei negozianti della loro zona

Non c’è tregua per i vigili urbani milanesi di questi tempi. Il loro comandante, Emiliano Brezzon, è indagato per un giro di tangenti che coinvolge i locali notturni. Ora è il turno dei permessi per la sosta: un gruppo di vigili, infatti, è stato beccato a falsificarne e a venderne a peso d’oro.

L’indagine è partita dall’interno. Il comandante di zona 2 Paolo Pizzero e la sua collaboratrice Marina Melandri hanno notato come nella loro zona diversi negozianti posteggiassero nelle strisce riservate ai residenti, le gialle, con pass normalmente riservati ad infermieri, medici ed assistenti sociali.

Il sospetto dei due ghisa ha permesso di smascherare una sorta di organizzazione che “spacciava” permessi per la sosta irregolari. Denunciati 4 ufficiali della polizia locale, 12 agenti e 20 commercianti.

Gli esercenti hanno ammesso di aver pagato dagli 80 e i 150 euro per potersi comprare il lusso di parcheggiare davanti al negozio per tutta la giornata, senza pagare i ticket per la sosta. Perquisite anche le case degli agenti denunciati: trovati 30 pass già pronti e l’attrezzatura necessaria per prepararne di altri, comprensivo di pastificatore di cartoncini e stampigliature di ologramma.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi permessi per la sosta, denunciati 16 vigili a Milano

MilanoToday è in caricamento