Cronaca

Nuovi vigili di quartiere, a settembre l'esordio

Saranno inizialmente 250, poi raddoppieranno. E Granelli conferma: nessuna riduzione d'organico per i nuclei speciali. Quelli della tutela trasporto pubblico non controlleranno più i biglietti a bordo degli autobus

Si è replicata anche oggi la polemica a distanza tra il nuovo assessore alla sicurezza, Marco Granelli, e il suo predecessore Riccardo De Corato. Questi aveva sostenuto che alcuni nuclei operativi avrebbero già avuto una diminuzione dell'attività e aveva reclamato i numeri, secondo l'esponente del Pdl gli unici a dare certezze sull'operato in termini di sicurezza.

Granelli ha però spiegato che i nuclei specialistici della polizia locale sono tutti confermati, e nel caso del nucleo ambiente si è avuto anche un rafforzamento. I nuclei sono otto, per un totale di 150 agenti che si occupano di ambiente, commercio, violenza sulle donne e sui minori, occupazioni abusive, cantieri edili.

L'assessore del Pd ha poi confermato che i vigili del nucleo tutela trasporto pubblico non dovranno più controllare biglietti e documenti ma contrasteranno azioni illegali sui mezzi pubblici.

E infine da settembre ci saranno i nuovi vigili di quartiere. "Saranno - afferma Granelli - un punto di riferimento per i cittadini, preveniranno situazioni di criminalità". Saranno inizialmente 250, poi diventeranno 500. Si occuperanno di 88 strade e termineranno il servizio alle 19.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi vigili di quartiere, a settembre l'esordio

MilanoToday è in caricamento