rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca via anselmo da baggio

Periferie, "duello" sui vigili di quartiere. Rozza: "Da concentrare nei punti critici"

L'annuncio dell'assessore in Municipio 7, la cui maggioranza (di centrodestra) è contraria e vorrebbe invece che i "ghisa" di quartiere fossero gestiti autonomamente dai Municipi

"Duello" sui vigili di quartiere in consiglio di Municipio 7, nella serata del 3 ottobre, tra l'assessore alla sicurezza di Palazzo Marino, Carmela Rozza, e il centrodestra, maggioranza in quel Municipio. L'occasione era un consiglio "aperto" agli interventi anche dei cittadini sul tema della sicurezza: Rozza sta infatti facendo il "giro" dei Municipi milanesi per parlarne.

Non appena si è insediata, la nuova giunta di Giuseppe Sala sta pensando ad una riorganizzazione del servizio, che attualmente vede circa 300 vigili urbani impegnati in 82 quartieri della città, con turni mattutini e pomeridiani. I "ghisa di quartiere" girano in coppia. Dunque - in teoria, almeno - per ogni micro-quartiere ce ne sono quattro, due per turno. «Ma 82 per quattro non fa trecento», ha notato Rozza, facendo intendere che in pratica qualche turno verrebbe "saltato".

Di qui l'intenzione di usarli in modo diverso, concentrandoli in zone particolarmente critiche: «Zone che sceglieremo insieme con i presidenti di Municipio - ha spiegato l'assessore - in modo da avere squadre di quattro o cinque persone che le presidiano mattina e sera». Ma l'opionione di Marco Bestetti, presidente del Municipio 7, è opposta: «Continuerò a chiederti, fin quando non ti convincerò, di lasciare la gestione dei vigili di quartiere ai singoli municipi», ha ripetuto a Rozza.

E sulla sicurezza in generale, l'assessore ha spiegato che, da quando si è insediata all'assessorato alla sicurezza, ha predisposto pattugliamenti in borghese di vigili urbani in punti particolarmente sensibili della città, come a San Siro ma anche alle Colonne di San Lorenzo o in via Gola, dove è forte lo spaccio di droga. 

Infine, Rozza ha confermato di aver chiesto al governo - insieme al sindaco Sala - i militari a Milano, per aiutare il presidio nelle periferie in attesa di assumere nuovo personale nella polizia locale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Periferie, "duello" sui vigili di quartiere. Rozza: "Da concentrare nei punti critici"

MilanoToday è in caricamento