Cronaca cascina gaggiolo

Scoperta una piantagione di marijuana, 30 piante sequestrate: due universitari nei guai

È successo nel pomeriggio di venerdì a Vimodrone, nei guai due ragazzi di 21 anni

Immagine repertorio

Erano studenti universitari ma durante il tempo libero coltivavano marijuana. Per loro — ragazzi di 21 anni, incensurati — sono scattate le manette con l'accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti. È successo nella giornata di venerdì 20 ottobre a Vimodrone, come riferito dai carabinieri del comando provinciale di Milano.

Trenta piantine nane di marijuana, coltivate in vaso, nascoste tra la vegetazione. È quello che si sono trovati di fronte i militari della tenenza di Cologno Monzese durante un un controllo in un'area boschiva di Cascina Gaggiolo, al confine con il comune di Cernusco. Piantine ben curate, altre circa settanta centmetri (altezza massima per questa varietà di cannabis) e pronte per essere "raccolte".

Per sorprendere e arrestare i "coltivatori" i militari dell'Arma hanno sorvegliato l'area, poche ore dopo hanno notato un ragazzo con uno zaino in spalla. Il giovane è stato fermato mentre annaffiava le piante con alcune bottiglie d'acqua che aveva con sé. Durante la perquisizione nelle abitazioni dei due giovani è stato trovato del fertilizzante utilizzato per concimare la cannabis e un manuale sulla coltivazione dello stupefacente. 

Nella serata di venerdì, inoltre, i carabinieri hanno arrestato un pregiudicato di 40 anni che coltivava marijuana nel suo appartamenti di Arese, hinterland di Milano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta una piantagione di marijuana, 30 piante sequestrate: due universitari nei guai

MilanoToday è in caricamento