menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vendevano vino pregiato contraffatto, sgominata banda

Un'organizzazione con base in Italia dedita alla contraffazione e al contrabbando di una fra le più costose etichette di vino al mondo, il Romanée-Conti

Un'organizzazione con base in Italia dedita alla contraffazione e al contrabbando di una fra le più costose etichette di vino al mondo, il Romanée-Conti, distribuito tra l'altro in Francia, Italia, Svizzera, Russia, Olanda, Germania e Giappone, è stata smantellata dalla guardia di finanza di Milano con la supervisione di Eurojust ed Europol.

Due persone sono state arrestate a Novara, e nel corso di perquisizioni e indagini che hanno coinvolto i comandi di Roma, Novara, Asti, Borgomanero, Bassano del Grappa, Magenta, Francavilla Fontana, Varese, Biella; Saronno, Nizza Monferrato e Canelli è stata sequestrata molta documentazione e materiale per la contraffazione, oltre a bottiglie di Romanèe Conti per un valore di circa 1 milione e 300 mila euro. 

Le indagini, cominciate in Francia nel dicembre del 2012 ad opera della Gendarmerie di Digione e dell'Ufficio Centrale per la Salute Pubblica di Parigi, hanno permesso di individuare il vero centro di produzione e smistamento in Italia dove, nell'ambito di una rogatoria internazionale richiesta dall'Autorità Giudiziaria francese a luglio del 2013 e coordinata dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Milano, la Sezione di p.g. della Guardia di Finanza presso la locale Procura della Repubblica ha effettuato un complesso lavoro di investigazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento