Cronaca Quarto Oggiaro / Via Carlo Amoretti

Con la 'scusa' del battesimo abusa di due bambine: condannato il pastore evangelico

Il pm: "Facendo ricorso a subdoli esempi fisici della manifestazione del bene Divino e alla lotta tra il Bene e il Male"

Immagine di repertorio

Condannato a dieci anni di carcere per violenza sessuale aggravata a danno di due bambine nate nel 2004. Si è chiuso così il processo a carico di Don Hector Emilio Burgos Peralta, pastore della Chiesa Evangelica di Milano, zona Quarto Oggiaro.

L'uomo, ecuadoregno di quarantanove anni, sposato con due figli, era il titolare del corso di preparazione al battesimo evangelico. Ed è in questa veste, come si legge nel capo di imputazione firmato dal pm Gianluca Prisco, che avrebbe abusato sessualmente delle due minori "facendo ricorso a subdoli esempi fisici della manifestazione del bene Divino e alla lotta tra il Bene e il Male".

L'arresto, per lui, è scattato nel marzo scorso per quattro casi di violenza sessuale su minorenni. Ma i primi abusi risalgono al 2011, quando le vittime non avevano ancora compiuto dieci anni.

In un caso, scrive il pm Prisco nel suo atto d'accusa, cercando di "spiegare alla minore la contrapposizione tra il Bene e il Male, simulava con la stessa una lotta fisica oppure la faceva camminare sui suoi piedi tenendola per le mani ed in entrambi i casi la spingeva sul divano letto, in alcune occasioni aperto, e si sdraiava sopra di lei rimanendo in contatto per diverso tempo con il corpo della stessa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con la 'scusa' del battesimo abusa di due bambine: condannato il pastore evangelico

MilanoToday è in caricamento