rotate-mobile
Cronaca Castano Primo

Niente figli maschi: cinghiate e violenza sulla moglie per mesi

La coppia ha già cinque figli di cui tre femmine: la moglie non vuole "pareggiare" il conto per le precarie condizioni economiche, il marito non sente ragioni e la picchia e violenta per mesi

Degrado, ignoranza, terrore. Così si può riassumere la triste storia di una 28enne pakistana residente a Castano Primo insieme al marito, un connazionale di 43 anni. Che l'ha maltrattata da mesi in tutti i modi. Unica "colpa" della donna, non volere "pareggiare" il conto tra figli maschi e figlie femmine.

Già: la coppia ha cinque figli di cui tre femmine. E vive in una situazione economica precaria: per questo motivo la donna non voleva generare il sesto figlio. Ma il marito (l'unico in famiglia a portare a casa qualche soldo, oltretutto spedendo in Pakistan parte dello stipendio) non ne voleva sapere. E così via coi maltrattamenti, le percosse, i rapporti sessuali costretti.

La donna soltanto questa settimana ha trovato il coraggio di denunciare la sua situazione, recandosi alla stazione dei carabinieri di Castano approfittando di un'assenza del marito.  L'uomo è stato immediatamente arrestato, lei è stata affidata a un posto protetto insieme ai suoi bambini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente figli maschi: cinghiate e violenza sulla moglie per mesi

MilanoToday è in caricamento