rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Assago / Viale Milano Fiori

Fuori dal carcere in permesso premio, picchia e violenta una ragazza: detenuto condannato

L'uomo notò la ragazza mentre stava rientrando nella sua abitazione, la seguì e la violentò

Era detenuto nel carcere di Bollate ma, durante un permesso premio, violentò una ragazza di sedici anni, rubandole cento euro. L'uomo, Alessandro Merico, un milanese di trentotto anni, è stato condannato con rito abbreviato a sei anni e otto mesi.

Stando a quanto accertato durante le indagini condotte dal pm Gianluca Prisco e coordinate dal procuratore aggiunto Pietro Forno, il ventotto aprile 2016 l'uomo notò la ragazza mentre stava rientrando nella sua abitazione di Assago, centro alle porte di Milano. La seguì fino al pianerottolo di casa dove la donna fu aggredita e minacciata. Entrato nell'appartamento, costrinse la vittima a "subire con violenza dei rapporti sessuali" per poi obbligarla "a consegnargli il denaro in suo possesso".

Il gup del Tribunale di Milano ha accolto la richiesta del pm di riconoscere all'uomo l'aggravante "di aver commesso il fatto durante un periodo in cui era ammesso ad una misura alternativa alla detenzione in carcere".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuori dal carcere in permesso premio, picchia e violenta una ragazza: detenuto condannato

MilanoToday è in caricamento