rotate-mobile
Cronaca Corsico / Via Molise

Prima la picchia e poi la stupra fuori da una discoteca

Incubo di una 24enne milanese. Arrestato un 19enne, sempre di Milano. Sopraffatta, è stata violentata

Ecchimosi su tutto il corpo, graffi, morsi sul collo e una violenza sessuale confermata dalla clinica Mangiagalli. E' terminata così la serata in discoteca di una studentessa milanese di 24 anni, stuprata dentro la sua piccola Citroen all'esterno del locale "Sonorica", in via Molise, a Locate Triulzi. Il fatto è avvenuto alle 4 del mattino di domanica 21 aprile.

Il presunto violentatore è un giovane milanese di 19 anni, senza precedenti penali e nulla facente. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Corsico all'interno del locale. Il giovane infatti, dopo aver abusato della studentessa è tornato in pista, come se niente fosse. Mentre la donna, tra le lacrime, ha chiamato il 112. I militari, grazie alle descrizioni fornite dalla ragazza, hanno fermato il 19enne immediatamente. 

La ragazza - che ha esporto regolare denuncia per l'accaduto - ha raccontato di essere andata in discoteca in compagnia di un'amica. Durante la serata, le due si erano divise e lei aveva incontrato il ragazzo con il quale era uscita a fumare una sigaretta. Per farlo, si erano rifugiati nell'auto della donna. Lì, dopo essere stato respinto una volta, l'uomo aveva aggredito la donna con calci, pugni, graffi e morsi. Sopraffatta, la ragazza non era riuscita a difendersi e il 19enne l'aveva stuprata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima la picchia e poi la stupra fuori da una discoteca

MilanoToday è in caricamento