rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Ragazza violentata mentre va al lavoro al San Raffaele: 31enne condannato a 6 anni

Lo stupro nella mattinata dello scorso 9 agosto. La vittima stava andando a piedi verso l'ospedale per attaccare il turno del mattino

Sei anni e mezzo di carcere per Haitham Mahmoud Abdelshafi Ahmed Masoud, il 31enne imputato con rito abbreviato per aver violentato una ragazza di 25 anni, che stava andando al lavoro al San Raffaele,  lo scorso lunedì 9 agosto, dopo averla trascinata in uno scavo di un cantiere vicino alla fermata della metro di Cascina Gobba. A deciderlo il gup Tommaso Perna.

Davanti al giudice la vittima era rappresentata come parte civile dall'avvocato Marco Ventura. Il pm aveva chiesto 8 anni di carcere per violenza sessuale aggravata. Stabiliti dal gup anche 3 anni di libertà vigilata a pena espiata, come misura di sicurezza. 

Gli investigatori erano arrivati al 31enne attraverso l'analisi delle immagini riprese dalle telecamere a circuito chiuso della zona. A inchiodarlo, poi, erano stati il Dna e il riconoscimento da parte della vittima. Le manette erano scattate il 27 agosto, tre settimane dopo la violenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza violentata mentre va al lavoro al San Raffaele: 31enne condannato a 6 anni

MilanoToday è in caricamento