menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza domestica: a Busto Garolfo applicate le nuove norme

Disposto l'allontanamento da casa per un uomo denunciato dalla moglie. Lui: "Situazione insostenibile, non ero solo io a insultare e spingere"

Per la prima volta in provincia di Milano è stato applicato il decreto legislativo sulla violenza di genere: destinatario del provvedimento è un uomo di 48 anni di Busto Garolfo, per il quale i carabinieri di Legnano, sabato pomeriggio, hanno disposto l'allontanamento da casa. Ora l'uomo vive a Milano a casa di parenti. La denuncia della moglie, 47enne, risale a giugno, poi la telefonata sabato ai carabinieri che, giunti nell'abitazione dei coniugi, sposati da venticinque anni e con due figli, hanno trovato lei con il labbro rotto e lui con dolori in molte parti del corpo.

Prima le medicazioni in ospedale, poi la relazione al magistrato che ha applicato il decreto legislativo 93/2013, e precisamente l'articolo 384 bis. Si tratta del provvedimento, varato in agosto, che appunto introduce nuove norme su prevenzione e contrasto della violenza di genere.

Secondo quanto riporta il "Corriere", lui avrebbe commentato in modo rassegnato che la situazione, in casa, era diventata "insostenibile, sempre ai ferri corti", e avrebbe aggiunto di "non essere solo io a insultare e spingere". Ora lo attende il processo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento