Cronaca

Violenza sessuale: arrestato maestro di arti marziali, abusava di ragazzini

Dopo aver conquistato la loro fiducia li invitava a cena o nella sua casa e poi abusava di loro. L'insegnante di arti marziali è finito in manette grazie alle testimonianze delle vittime

Riusciva a ottenere la fiducia di ragazzini di 12-13 anni e dopo gli allenamenti o nel fine settimana li portava nella sua casa, a volte anche dopo una cena al ristorante, e abusava di loro, costringendoli a un rapporto di assoggettamento che durava per mesi o anni. L'uomo, un maestro di arti marziali, titolare di una palestra a Milano, è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale aggravata perché avrebbe avuto, dal '98 e fino a qualche settimana fa, rapporti sessuali con 8 adolescenti suoi allievi, che non avevano ancora 14 anni.

Alcune delle vittime, a distanza di anni, hanno voluto raccontare nelle aule di giustizia le violenze subite: così è scattata l'inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Pietro Forno e dal pm Brunella Sardoni.

Le vittime degli abusi ora sono maggiorenni e hanno ripercorso cosa accadeva nella palestra e fuori dalla stessa alla presenza dell'insegnante che è finito in manette lo scorso luglio. La notizia é trapelata solo ora,perché gli investigatori nelle scorse settimane hanno ascoltato altre presunte vittime per completare il quadro accusatorio, vista la delicatezza delle indagini.

Secondo le testimonianze, l'insegnante quarantesenne riusciva a sedurre i ragazzini nel corso degli allenamenti, conquistando la loro fiducia e raccogliendo le loro confidenze. Poi li portava fuori, a cena o a casa sua, perpetrava le violenze. Nel capo di imputazione si parla di 7 vittime che negli anni, dal '98 in avanti, avrebbero subito le violenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale: arrestato maestro di arti marziali, abusava di ragazzini

MilanoToday è in caricamento