menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La donna ha saputo far riconoscere gli aggressori

La donna ha saputo far riconoscere gli aggressori

Violentano una donna e fanno le foto durante lo stupro

Arrestati degli ucraini a Bergamo: erano clandestini e incensurati

Hanno fatto ubriacare una loro connazionale ucraina e poi l'hanno violentata scattando anche delle fotografie durante lo stupro. Due ucraini di 31 e 35 anni, clandestini in Italia e incensurati, sono stati arrestati dalla polizia di Bergamo con le accuse di violenza sessuale di gruppo, lesioni e sequestro di persona.

L'episodio risale al 16 agosto scorso, all'interno dell'abitazione del quartiere Santa Caterina, in centro a Bergamo, dove i due ucraini vivevano. La vittima, una badante di 31 anni, ha poi denunciato l'accaduto alla polizia dopo essere stata medicata in ospedale.

La donna ha saputo indicare con precisione l'identità dei due, che conosceva già. Nelle successive ore è scattato il blitz della polizia con i due arresti. Nell'appartamento sono state recuperate anche le foto scattate durante la violenza, inequivocabili di quanto accaduto.

Giovedì mattina gli interrogatori di convalida in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento