Milano, incubo per una 12enne sull'autobus: uomo la palpeggia a lungo sulla 91, arrestato

Le immagini dell'autobus hanno confermato il racconto della ragazzina, poco più che una bambina. L'uomo è adesso accusato di atti sessuali su minorenne. La ricostruzione

I poliziotti

Per la ragazzina, poco più di una bambina di 12 anni, quel viaggio tra viale Campania e piazzale Piola a Milano deve essere sembrato interminabile. Un incubo durato diversi minuti, durante i quali uno sconosciuto sull'autobus della linea 91 l'aveva costretta a farsi toccare le parti intime. Così, nascosto in un angolo, il suo aguzzino l'aveva palpeggiata con insistenza, mentre la 12enne era pietrificata per quanto le stava accadendo fino a quando non è riuscita a spostarsi.

Ragazzina abusata sul bus da un noto pregiudicato

Quell'orrore, che succedeva il 28 ottobre 2019, era stato poi denunciato coraggiosamente dalla minore insieme alla sua babysitter, lo stesso giorno dei fatti. Le indagini immediate della Squadra Mobile della questura di Milano, guidata da Marco Calì, con la collaborazione dell’Ufficio Prevenzione Generale – Sezione Metropolitana, hanno permesso di individuare il responsabile, un cittadino salvadoregno di 41 anni Juan Carlos S. G. In particolare gli uomini della Polmetro lo hanno riconosciuto subito in quanto lo consideravano un borseggiatore e da un po' di tempo lo monitoravano.

Il passato del 41enne è tutt'altro che esemplare: nel 2016 era stato scarcerato dopo aver scontato una condanna per un tentato omicidio commesso nel 2011 a Vimodrone (Milano). Il 30 ottobre di quell'anno aveva ferito con un coltello un peruviano durante una lite all'esterno di un locale. Era stato arrestato dai carabinieri ma al sua attivo ha anche precedenti per atti osceni, furto e ricettazione.

Le telecamere di Atm confermano la violenza sessuale

Contro l'uomo, sabato 25 gennaio, è stata eseguita l'ordinanza degli arresti domiciliari, emessa il 24 gennaio dal gip del Tribunale di Milano Anna Calabi su richiesta del procuratore aggiunto della Repubblica Maria Letizia Mannella e del sostituto procuratore Ilaria Perinu. Il 41enne, accusato di atti sessuali su minorenne, è stato trovato nell'indirizzo di residenza a Cologno Monzese (Milano).

Violenza sul bus, la 12enne parla in sede protetta

Dopo la denuncia della babysitter, che accompagnava la ragazzina sul mezzo Atm, era stata la 12enne a confermare l'incubo vissuto anche agli investigatori, in sede di audizione protetta. I poliziotti hanno avuto conferma dei fatti anche grazie alla visione delle immagini riprese dalle telecamere installate a bordo del mezzo e fornite dalla società Atm. 

Ora, considerando il suo curriculum e la propensione a commettere reati, si sta cercando di capire se possa trattarsi di un 'maniaco' seriale e si cercano eventuali altre vittime, spesso reticenti nel denunciare per un eccesso di pudore o paura di ritorsioni.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, i contagi in Lombardia salgono a 14: "Dobbiamo contenere il virus in quell'area"

  • Milano, caso di coronavirus: vademecum sulla prevenzione, la trasmissione e l'esposizione

Torna su
MilanoToday è in caricamento