Cronaca Cormano

Donna violentata nel centro massaggi: chiusa in una stanza e stuprata

La violenza lo scorso 20 febbraio. Arrestato un 27enne

L’avrebbe presa a calci e pugni. L’avrebbe chiusa in una stanza e li avrebbe abusato di lei. Un uomo di 27 anni, un cittadino dell’Ecuador con precedenti per reati contro la persona e il patrimonio, è stato arrestato lunedì con le accuse di violenza sessuale e rapina perché sospettato di aver stuprato una 46enne cinese, titolare di un centro massaggi a Cormano. 

La violenza era avvenuta proprio nel negozio della vittima lo scorso 20 febbraio. Quel pomeriggio, l’uomo si era presentato nel locale della donna fingendosi un cliente ma poi l’aveva picchiata e stuprata. Prima di andare via, il 26enne - residente al Giambellino - le aveva anche portato via il cellulare. 

I carabinieri, allertati dalla vittima, avevano immediatamente raccolto le immagini delle telecamere di video sorveglianza e da lì, attraverso un software di riconoscimento facciale, sono arrivati al violentatore, poi riconosciuto dalla donna. Il 20 marzo la fine della “fuga”, con l’uomo che è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna violentata nel centro massaggi: chiusa in una stanza e stuprata
MilanoToday è in caricamento