menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abusò della figliastra, arrestato "orco" fuggito in Romania e tornato in Italia

L'uomo alloggiava sotto falso nome in un hotel del centro di Milano

Era ricercato da anni. Il suo soprannome ("orco") dice tutto. E' stato trovato in un albergo di Milano venerdì notte e arrestato. Si tratta di un uomo di Cologno Monzese, M.P., ora 42enne. Deve scontare nove anni di prigione per le violenze di cui è accusato, violenze sessuali in famiglia.

Tutto parte nel 2010, quando l'uomo conviveva con una donna di origini romene da cui aveva avuto una figlia di quattro anni. Insieme a loro anche la prima figlia della donna, undici anni. La donna trovò la forza di lasciarlo e di denunciare ai carabinieri quello che succedeva in casa: lui abusava della figliastra almeno dal 2008 e non era "tenero" nemmeno nei confronti della donna stessa e della figlioletta più piccola.

Allontanato dalla famiglia con un provvedimento della magistratura, è stato poi arrestato (ai domiciliari) perché aveva iniziato a perseguitare la donna. Ma nel 2010 era come scomparso: aveva saputo che la sua ex era tornata in Romania e vi s'è recato anche lui. Più volte i carabinieri di Cologno hanno provato ad arrestarlo avvalendosi della collaborazione con le forze dell'ordine romene e ungheresi, ma è sempre sfuggito alle manette.

La sua ex, nel frattempo, è tornata in Italia. E lui ha fatto la stessa cosa. Alloggiava in via del Gesù a Milano, in un albergo, sotto falso nome. Ora si trova a San Vittore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento