menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sette donne contro Massari: «Ha molestato anche noi». L'ex assessore nei guai

E' in carcere da metà giugno Paolo Massari, pesante l'accusa: violenza sessuale. E ora altre donne dicono di avere subìto molestie dal giornalista ed ex assessore

Si aggrava la situazione di Paolo Massari, ex assessore all'ambiente del Comune di Milanoo e giornalista (sospeso da Mediaset e dall'ordine dei giornalisti), arrestato verso metà giugno per violenza sessuale con l'accusa di avere aggredito sessualmente una sua ex compagna di scuola, imprenditrice, nel garage di casa sua dopo un aperitivo insieme in zona Città Studi.

Gli investigatori stanno raccogliendo le testimonianze di altre donne (almeno sette, finora) che avrebbero subìto molestie da Massari e non hanno mai parlato prima, perché (come alcune di loro hanno spiegato) il loro aggressore era molto noto e quindi temevano o i "riflettori" o di non essere credute. Alcuni di questi episodi risalirebbero a molto tempo fa e sarebbero quindi caduti in prescrizione, ma servono agli inquirenti per tracciare un quadro completo della situazione. Nel 2010 Massari dovette dimettersi, pochi mesi dopo la nomina, da assessore della giunta di centrodestra guidata da Letizia Moratti perché una diplomatica del consolato norvegese a Milano l'aveva accusato di molestie. 

La violenza nel garage-loft

L'imprenditrice, nella sua denuncia, ha raccontato che, dopo un aperitivo insieme a Massari, lui l'aveva attirata nel garage-loft con la scusa di lasciare lì lo scooter, poi aveva chiuso la saracinesca e aveva iniziato a violentarla e molestarla (il tutto è stato poi confermato da una visita al centro antiviolenza della Mangiagalli); infine, aveva rialzato la saracinesca e a quel punto la donna era scappata (nuda) per la strada. Lui aveva respinto l'accusa affermando che lei fosse consenziente. Successivamente all'arresto, il gip aveva negato i domiciliari ritenendo che fosse concreto il pericolo di reiterazione del reato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento