Cronaca

La lega al letto, la picchia e le getta acqua gelata: arrestato

Fermato per stalking e violenza sessuale un senegalese: aveva intrapreso da febbraio una burrascosa relazione con una commessa milanese. Dopo violenze e minacce, lei si è decisa ad andare dalla polizia

Lo straniero era diventato un incubo per la donna

Era arrivato anche a legarla al letto, gettarle addosso dell'acqua e lasciarla così per ore. Dopo l'ultimo maltrattamento però lei, una 25enne italiana, il 3 agosto scorso ha trovato il coraggio di andare dalla polizia e denunciare il suo compagno, un senegalese, anche lui 25enne. Ieri l'arresto dell'uomo, per sequestro di persona, stalking e violenza sessuale.

La relazione era iniziata a febbraio, lui addetto alla sicurezza per diversi negozi, lei commessa si erano conosciuti tramite un'amica. Attento e premuroso i primi mesi il ragazzo aveva iniziato a cambiare atteggiamento ad aprile quando la giovane per fargli una sorpresa si era presentata a casa sua trovandolo però con un'altra donna. Lui anzichè tentare di giustificarsi l'aggredisce e inizia così un periodo di maltrattamenti sempre più violenti, durante il quale la ragazza viene anche chiusa in casa e tenuta ferma con cinghie.

In diverse occasioni il 25enne si mostra però pentito e invia lettere di scuse e promesse. Lei si illude che la situazione possa cambiare,per un po' sopporta, poi inizia ad avere paura e a temere per la propria vita, rinunciando così a sporgere denuncia. Dopo l'ultima notte di abusi e maltrattamenti, legata al letto con lui che le gettava acqua addosso e le premeva il cuscino sul viso, tenta di allontanarsi e di chiudere la relazione.

Finalmente, dopo l'ennesimo episodio, riesce ad andare dalle forze dell'ordine e sporgere denuncia

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lega al letto, la picchia e le getta acqua gelata: arrestato

MilanoToday è in caricamento