rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

Violentata brutalmente sulla spiaggia: incubo per una 20enne milanese

Si cerca un ragazzo di colore con treccine: prima l'approccio gentile, poi la violenza. Massimo riserbo da parte della Squadra mobile

E' una caccia serrata quella della polizia di stato per riuscire ad individuare l'autore della violenza sessuale su una ragazza 20enne, della provincia di Milano, che sarebbe avvenuta a sulla spiaggia di Rimini all'alba del 16 agosto.

La giovane turista, durante una festa sulla spiaggia del Bagno 110, aveva perso i contatti con i propri amici e, camminando sulla battigia in attesa di ritrovarli, è stata avvicinata da un ragazzo di colore che, vedendola sola, l'aveva abbordata. Secondo il racconto fatto dalla 20enne agli inquirenti della squadra Mobile, lei gli aveva spiegato che stava cercando degli amici e, lo sconosciuto, si è quindi offerto di tenerle compagnia mentre li cercavano insieme ma all'improvviso, quel giovane educato, si è trasformato in un bruto aggredendola e, dopo averla trascinata tra le cabine, abusando di lei. 

In balìa dello sconosciuto, la 20enne è rimasta impietrita temendo per la sua vita e solo l'arrivo di alcune persone ha fatto cessare l'incubo con il ragazzo di colore che, dopo averle intimato di smettere di piangere, è fuggito facendo perdere le proprie tracce. Sotto choc, la ragazza ha quindi chiamato l’ambulanza del 118 e, al medico che l'ha visitata al pronto soccorso, ha confessato la violenza sessuale accertata anche dalle analisi mediche. La descrizione del violentatore, fatta dalla vittima alla polizia, parla di un ragazzo di colore con le treccine ma, al momento, gli inquirenti mantengono il massimo riserbo sulle indagini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentata brutalmente sulla spiaggia: incubo per una 20enne milanese

MilanoToday è in caricamento