Cronaca Rho

Tenta di stuprare una 15enne sul treno ma la carrozza diventa una "trappola"

Il terribile episodio è avvenuto nel pomeriggio di sabato sul treno Trenord Magenta-Pioltello, nel Milanese

In pieno giorno, e nonostante ci fossero altri passeggeri sul treno, un uomo di 27 anni ha cercato di stuprare una ragazzina 15enne a bordo del Magenta Pioltello, all'altezza della stazione di Rho (Milano). Le urla della giovane hanno evitato il peggio anche se il molestatore ha fatto in tempo ad alzarle la gonna e palpeggiarla. Attirati dalle grida della giovane, gli altri viaggiatori hanno subito chiesto aiuto e sono intervenuti in soccorso della vittima.

Secondo quanto appreso da MilanoToday, a mettere definitivamente fine all'incubo della ragazzina sono stati gli agenti della polizia locale di Rho, guidati dal comandante Antonino Frisone. Il loro intervento è arrivato pochi minuti prima delle 17, nella stazione di Rho, dove il convoglio era stato fermato dal macchinista.

La violenza sessuale sul treno a Rho

Il treno poi si è trasformato in una "trappola" per il 27enne. Il macchinista ha lasciato tutte le porte chiuse e nonostante l'uomo, un cittadino marocchino già noto alle forze dell'ordine, avesse sfondato i vetri della porta del convoglio per scappare: è stato bloccato. È in stato di fermo presso il comando Nicolò Savarino e deve rispondere della tentata violenza sessuale contro la ragazza.

Stando alla prima ricostruzione, pare che alcuni minuti prima dell'aggressione il 27enne avesse provato a parlare con l'adolescente, importunandola a lungo. Tanto che la giovane, stanca e forse preoccupata, si era allontanata. La decisione di sedersi in una carrozza dove ci fossero altri passeggeri, però, non è bastata. La precauzione della 15enne, infatti, non è servita a sedare "l'impeto" del molestatore che l'ha seguita e palpeggiata.

L'uomo, evidentemente, sperava di farla franca. Finché non ha capito che il capotreno e il macchinista avevano bloccato il treno nella prima stazione utile e che le porte erano chiuse. Allora ha perso parecchio tempo cercando di spaccare una porta per fuggire. Ma quando è riuscito nel suo intento era troppo tardi. I "ghisa" lo stavano tallonando e lo hanno fermato mentre cercava di saltare su un altro treno in partenza.

Nella stazione di Rho sono intervenuti anche i medici dell'Agenzia regionale emergenza urgenza con due equipaggi. La 15enne è stata soccorsa in codice giallo. Era sotto choc ma non è stato necessario il trasporto in ospedale. Per il suo aggressore, invece, si sono aperte le porte del carcere di San Vittore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di stuprare una 15enne sul treno ma la carrozza diventa una "trappola"

MilanoToday è in caricamento