menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il momento dell'adescamento

Il momento dell'adescamento

Adescata in Centrale e violentata in un casolare da due romeni

I due sono stati arrestati dalla polizia

Il 15 febbraio una ragazza romena di 20 anni era stata stuprata in un casolare nel Monzese, dopo essere stata adescata in stazione Centrale a Milano da due connazionali. I due sono stati arrestati dalla polizia (video dei luoghi della violenza e di un arresto).

Secondo quanto ricostruito, la ragazza era appena arrivata in città da Verona. I due si erano offerti di aiutarla con un passaggio. La giovane stava aspettando l'arrivo del fidanzato, che era ritardo, e così si era fidata dei due connazionali che l'hanno portata a Monza dove l'hanno violentata ripetutamente (i dettagli della drammatica storia) dentro un casolare e il giorno successivo, uno di loro, dentro un container. La 20enne dopo quasi 24 ore è riuscita a prendere un treno e, appena tornata a Milano, si è rivolta alla Polfer.

I due sono stati riconosciuti e inchiodati dai tatuaggi che avevano sul corpo. Si tratta di M.S., di 32 anni, con precedenti per violenza sessuale, e S.L.C., di 34, con precedenti per reati contro il patrimonio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento