Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Duomo / Piazza del Duomo

Il racconto da incubo delle violenze di piazza Duomo: "Le avevano tolto i vestiti e abusavano di lei"

Al processo per le violenze di Capodanno in Duomo una testimone racconta cosa successe quella notte

"L'ho vista a terra seminuda, si teneva stretto addosso il giubbotto, aveva solo quello, era traumatizzata e piangeva, non si reggeva nemmeno in piedi per la paura". A parlare, in un'aula del tribunale di Milano, è una dei testimoni della folle notte di Capodanno 2022 di piazza Duomo, quando diverse ragazze furono abusate e violentata dal branco mentre si trovavano davanti alla Cattedrale per festeggiare l'inizio del nuovo anno. 

Giovedì, nel processo con rito ordinario che vede imputato un 21enne accusato di violenza su una 19enne, ha parlato la ragazza che girò il video poi diventato virale, che permise di riconoscere alcuni degli aggressori. 

"Mi sono avvicinata pensando ci fosse una rissa, ho iniziato a girare le immagini pensando ci fosse una rissa - ha spiegato la giovane - poi ho visto la ragazza per terra, le avevano tolto tutti i vestiti e abusavano di lei". E ancora: "La sballottavano da un posto all'altro durante l'aggressione. Quando ho finito di fare quel video mi sono buttata dentro per cercare con le braccia di farle scudo, ma non ce l'ho fatta", ha ricostruito la ragazza, il cui video è agli atti dell'inchiesta condotta dalla squadra mobile e dal pm Alessia Menegazzo. La testimone, guardando un album fotografico, ha anche riconosciuto l'imputato - che quella notte aveva i capelli ossigenati - come uno dei giovani che avrebbe preso parte alle violenze. 

Diversa, invece, la versione dell'accusato, presente in aula. Parlando al pm ha detto di non aver fatto "delle avances alle ragazze", ma "solo delle domande. Non è vero che hanno provato di allontanarci. Se le ragazze hanno detto cosi, non si riferivano al mio gruppo di Torino. Non erano infastidite, anzi abbiamo cercato di aiutarle perché avevano perso il cellulare. Mi ha detto che doveva andare in bagno e le ho detto ciao. Poco prima di andarsene gli ho chiesto di scambiarci il profilo Instagram. Ho solo l’immagine nella testa che loro si tengono per mano ed entrano in questo gruppo di trenta persone. Non mi sono accorto che erano aggredite, altrimenti sarei intervenuto", la sua versione. 

Altri due imputati, un 19enne e un 18enne, sono a processo in abbreviato, mentre sono indagati per gli stessi fatti due minori. A dicembre sono stati indagati altri quattro partecipanti del branco. La procura, sulla base delle indagini della squadra mobile, ha chiuso da poco le indagini.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il racconto da incubo delle violenze di piazza Duomo: "Le avevano tolto i vestiti e abusavano di lei"
MilanoToday è in caricamento