La pizzeria “da Michele” che apre a Milano non è la storica pizzeria “da Michele” di Napoli

Mercoledì Michele Condurro ha annunciato l’apertura di un locale. Ma è battaglia in famiglia

La pizza di L'Antica pizzeria da Michele

Stesso cognome. Stesso lavoro. Stesso locale. Ma storia e marchio completamente diversi. 

La notizia di un’apertura in via Orti 31 a Milano della pizzeria “Da Michele I Condurro” - annunciata con un comunicato in cui si fa esplicito riferimento “al primo dei nipoti di Da Michele” che non sarà più “solo a Napoli” - ha dato il là ad una vera e propria battaglia familiare. 

I titolari di “Da Michele”, il locale di via Sersale a Napoli - con ristoranti anche a Tokyo, Fukuoka e presto a Roma e Londra - giovedì hanno voluto fare chiarezza per - si legge nel loro comunicato - un “caso di omonimia che da qualche anno crea problemi a noi ed alla clientela finale che è portata a pensare che L’Antica Pizzeria da Michele abbia svariate sedi a Napoli ed ora una anche a Milano”. 

Sostanzialmente, in parole povere: la pizzeria “da Michele I Condurro” di Milano ha poco o nulla a che vedere con “L’Antica Pizzeria da Michele”, quella di via Sersale, universalmente riconosciuta come una delle pizzerie top nel mondo. 

E il perché lo spiegano bene proprio i titolari del locale partenopeo: “Si tratta di parenti che portano lo stesso cognome, certo, ma che non hanno mai avuto nulla a che fare con la nostra azienda. Il padre di queste persone, Raffaele Condurro, ha lavorato per noi come pizzaiolo per molti anni, questo è vero e sacrosanto. Ma non basta ovviamente questo - il loro chiarimento - per poter essere Da Michele, almeno noi crediamo così”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ciò che a noi preme sottolineare è la diversità, il fatto che si tratta di aziende diverse che non hanno alcun legame tra loro, se non di parentela. Diversità - ammettono - non vuol dire superiorità, il loro prodotto potrebbe benissimo essere superiore al nostro ma, sta di fatto, che non è il nostro”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Disavventura per una famiglia di Milano, trova la casa delle ferie devastata e occupata

  • Milano, violenta rissa in strada: il video choc dei residenti che seguono tutto dalle finestre

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento