rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cultura

Milano museo a cielo aperto per l’anniversario della caduta del Muro

Milano celebra i vent’anni dalla caduta del muro di Berlino. Una città che per l’occasione diventerà un museo a cielo aperto: 34 reinterpretazioni, di altrettanti artisti, del celebre muro in Piazza Fontana, Vittorio Emanuele e tanti altri luoghi famosi

Milano, per celebrare il ventesimo anniversario dalla caduta del Muro di Berlino, diventerà una città museo a cielo aperto.

Da oggi fino al 22 novembre si tiene “Plaza”, un’iniziativa di arte contemporanea che raccoglie 34 opere di altrettanti artisti. Un progetto promosso dal Corpo consolare di Milano, con il patrocinio di Comune, Provincia, Regione Lombardia e della Presidenza del Consiglio.

Tra coloro che esporranno Marco Querin con il suo “'Make love not walls”. L’artista ha ripreso il famoso motto degli anni 70: il suo è un muro sinuoso, in contrasto con la linearità dell’originale.

Federica Marangoni invece, presenta una cascata di rubini luminosa con la scritta “No More”.

In Piazza Fontana invece è esposto il “Muro di Gomma” di Angelo Caruso, che mischia il muro tedesco a quello dell’omertà sulla strage alla Banca Nazionale dell’Agricoltura.

In Galleria Vittorio Emanuele fa bella mostra di se il “Muro di Berlino” di Adolfo Lugli che si distrugge e si ricostruisce, mentre il muro di Mariano Pieroni e Alberto Cropelli viene squarciato da animali selvatici realizzati con i rifiuti.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano museo a cielo aperto per l’anniversario della caduta del Muro

MilanoToday è in caricamento