Cultura

Audioscan Milano: dal 20 al 30 maggio al Palazzo Reale

La manifestazione che mette in scena i suoni della città è stata organizzata da Agon e Basemental. L'opera musicale originale risultante dal lavoro di Giorgio Sancristoforo e Giuseppe Cordaro è stata scelta come colonna sonora della presentazione di Milano dal 7 al 16 giugno al Padiglione Italia dell'Expo 2010 di Shangai

Cinquanta ore di registrazione, 1.580 strade e piazze, milioni di automezzi e di persone, un'intera città suona, il rumore diventa musica. E' questa Audioscan Milano, la manifestazione in programma al Palazzo Reale, a Milano dal 20 al 30 maggio 2010.Si tratta di un'operazione di incontro e scambio tra la musica e la tematica ambientalista, una meditazione sul paesaggio sonoro e sulla dimensione uditiva dell'esperienza umana, sia dal punto di vista estetico che sociale.

Un'ambiziosa opera di catalogazione e un progetto di sensibilizzazione ambientale attraverso la trasformazione di un prodotto di scarto della società tecnologica, il rumore, in un'opera d'arte. L'evento è stato prodotto da Agon e Basemental, mentre la direzione artistica è stata curata da Giorgio Sancristoforo. Le musiche sono di Giorgio Sancristoforo e Giuseppe Cordaro e il video di Quayola.

L'opera musicale originale risultante dal lavoro di Giorgio Sancristoforo e Giuseppe Cordaro è stata scelta come colonna sonora della presentazione di Milano dal 7 al 16 giugno al Padiglione Italia dell'Expo 2010 di Shangai.
 

Agon. E' un centro di ricerca e produzione musicale fondato a Milano nel 1990 e rappresenta un punto di riferimento nell'ambito della musica contemporanea e delle nuove tecnologie applicate alle performing arts, avendo realizzato oltre 300 produzioni fra concerti, installazioni multimediali, colonne sonore, festival e rassegne. AGON ha collaborato con le maggiori istituzioni in Italia e all'estero.
Dal 2009 AGON accoglie in residenza basemental per lo sviluppo di un cantiere creativo e la realizzazione di progetti sperimentali legati all'elettronica e al multimedia, con il contributo della Fondazione Cariplo.

Basemental. Nasce nel 2003 come agenzia di organizzazione di progetti artistici e culturali multidisciplinari, nei quali la musica sperimentale occupa un ruolo predominante. Oggi con audioscan, basemental inaugura anche l'attività di produzione di eventi musicali, collaborando direttamente con artisti italiani e internazionali e con il management di diversi artisti internazionali affermati.

Il Direttore artistico dell'evento. Giorgio Sancristoforo è sound designer e artista multimediale. Insegna Sintesi Analogica, linguaggio MIDI e Max/MSP presso il SAE Technology College. Lavora come fonico e video editor per il broadcast televisivo, la produzione musicale e la pubblicità,
Nel 2007 pubblica per Isbn Edizioni TECH STUFF Manuale video di musica elettronica. Prodotto dal network sperimentale di MTV Italia Qoob, TECH STUFF racchiude in un libro più dvd, dieci documentari sulla tecnologia nella musica elettronica, un saggio di approfondimento tecnico/storico e un'intervista esclusiva al Maestro Karlheinz Stockhausen. Noto ed apprezzato sul web come programmatore di software audio per la musica sperimentale, in qualità di sound designer ha, inoltre lavorato ad importanti installazioni come BIT-SCAPES (per HFR-LAB London), che ha avuto screening in numerosi festival in tutto il mondo, fra cui Onedotzero 10 presso l'Institute of Contemporary Arts di Londra, il Nemo Festival di Parigi, lo Yokohama Art Center e la Beijing Film Academy, per l'International Digital Art Project.

Il curatore delle musiche.
Con_cetta è lo pseudonimo dietro cui si nasconde Giuseppe Cordaro. Chitarrista in diversi ensemble musicali, si dedica alla musica elettronica dal 2005. Dopo la pubblicazione di un album (Sclerosis) per la netlabel Zymogen arriva il primo disco, Micro rilasciato dall'etichetta inglese Moteer a cui seguirà presto un nuovo lavoro discografico. Ha collaborato con diversi artisti (Corrado Nuccini e Jukka Riverberi dei Giardini di Mirò) e realtà culturali a livello internazionale fra cui il festival di musica elettronica audiovisiva, per il quale ha condiretto la programmazione musicale.

Il Visual artist. Davide Quagliola è un visual artist italiano con base a Londra. Il suo lavoro si concentra su forme di espressione multiformi in grado di esplorare lo spazio tra video, audio, fotografia, istallazioni, live performance e stampa. Quayola riesce a creare mondi nuovi integrando materiale generato digitalmente con materiale registrato, esplorando così le contraddizioni del realismo nel mondo digitale. La sua opera "ibrida" ha l'intento di confondere i confini tra arte, design e filmmaking costituendo un meritevole esempio di rigore formale mediato da uno sguardo visionario sulla realtà urbana. Attualmente attivo come visual artist, graphic designer e regista. Quayola rimane attento a quanto accade in italia nel movimento artistico della sperimentazione elettronica audiovisiva.

Il programma completo delle iniziative:

Installazione "audioscan Interactive Map" dal 20 al 30 maggio
lunedì, ore 14.30-19.30
martedì/mercoledì/venerdì/domenica, ore 9.30-19.30
giovedì e sabato, ore 9.30-22.30

Conferenza/incontro "Per un'estetica del rumore" venerdì 28 maggio dalle ore 15.00 alle ore 18.30

Live electronics performance "audioscan MILANO 8am Surround" sabato 29 maggio a partire dalle ore 21.00

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Audioscan Milano: dal 20 al 30 maggio al Palazzo Reale

MilanoToday è in caricamento