Martedì, 22 Giugno 2021
Cultura Feltre

Apre a Milano il primo centro di Nonviolenza Attiva

Il Centro di Nonviolenza Attiva è un luogo di sperimentazione, aperto a tutte le persone che vogliono sviluppare un'attività per promuovere la nonviolenza, soprattutto tra i giovani.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Sabato 30 gennaio, alle ore 17.30, il Centro di Nonviolenza Attiva inaugura la sua sede a Milano, in via Mazzali 5, a pochi passi dalla fermata MM Udine. La nonviolenza attiva è uno stile di vita la cui caratteristica è il rifiuto ed il ripudio di tutte le forme di violenza, e il cui metodo di azione si basa sulla coerenza del pensare, del sentire e dell’agire nella stessa direzione, trattando gli altri nel modo in cui si vorrebbe essere trattati. 

Questo Centro è il progetto congiunto di Mondo Senza Guerre e Senza Violenza e della Comunità per lo Sviluppo Umano Ahimsa, associazioni umaniste che da molti anni lavorano alla promozione di una nuova società nonviolenta organizzando corsi nelle scuole, laboratori esperienziali e attività socio-culturali. 

È il primo centro di questo tipo in Italia: qui si potranno incontrare esperienze, studi e riflessioni, apprendere e sperimentare le forme, le metodologie e gli strumenti per risvegliare la coscienza della nonviolenza attiva secondo l’Umanesimo Universalista. Sarà un luogo vivo, dove imparare a costruire una nuova mentalità attraverso azioni concrete che utilizzano differenti forme di espressione: culturale, artistica, scientifica, spirituale, tecnologica e sociale. 

Le prime proposte del Centro sono dirette verso la formazione e l’educazione alla nonviolenza, alla sperimentazione teatrale, allo sviluppo di produzioni multimediali e alla costruzione di una biblioteca a tema. Ma l’idea è che nascano e crescano sempre più progetti. La partecipazione è aperta a tutti e a tutte, e chiunque può proporre un’iniziativa in questa direzione e attuarla nel Centro; sarà sufficiente condividere il manifesto che esplicita i principi a cui si ispira. Da febbraio il Centro sarà anche aperto al pubblico ogni martedì dalle 18 alle 20.

Il momento dell’inaugurazione sarà un’occasione per la presentazione dei progetti per l’anno 2016, raccontati attraverso le testimonianze dirette dei volontari delle due associazioni, che da anni si impegnano con passione e professionalità. Verranno poi ascoltate le proposte dei partecipanti.

La giornata sarà ulteriormente arricchita dalla presenza dello scrittore umanista cileno Dario Ergas, che presenterà il suo ultimo libro  “L’unità nell’azione”,  a conclusione di una trilogia sul senso della vita iniziata con Il Senso del Nonsenso e proseguita con Lo sguardo del Senso, tutti pubblicati in italiano da Multimage. All’incontro sarà presente anche Olivier Turquet,  direttore editoriale della casa editrice. A conclusione dell’incontro, il Centro di Nonviolenza Attiva avrà il piacere di offrire un aperitivo a tutti i presenti, che potranno anche partecipare al primo lavoro multimediale del Centro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre a Milano il primo centro di Nonviolenza Attiva

MilanoToday è in caricamento