BookCity Milano 2017: gli appuntamenti da non perdere

Ecco i suggerimenti di MilanoToday per vivere al meglio il weekend di BookCity

I nostri consigli per BookCity (foto Flickr - Comune di Milano)

Torna BookCity: in quattro giornate (dal 16 al 19 novembre) Milano sarà "attraversata" da centinaia di eventi in librerie, biblioteche, teatri, scuole, università, perfino case private. Con il Castello Sforzesco al centro di tutto. Semplici amanti della letteratura o accaniti bibliofili potranno davvero trovare pane per i loro denti. E' difficile, forse impossibile, selezionare gli eventi da non perdere (rischiando di dimenticare incontri eccezionali), ma in qualche modo ci proveremo. La scelta peccherà di semplificazione, di gusto, di pretese; ma eccola, divisa per temi.

Storia - Noir, gialli, thriller - Poesia - Musica - Est Europa - Attualità - Fotografia

Storia

Le rivoluzioni russe compiono 100 anni

Nel 1917 la Russia fu protagonista di due rivoluzioni: quella liberal-parlamentare, a febbraio, e quella bolscevica, a ottobre. Le interpretazioni, ovviamente, differiscono a seconda dei punti di vista. In particolare c'è chi preferisce parlare di una rivoluzione e di un successivo colpo di stato; al contrario i nostalgici dell'Unione Sovietica ricordano solo la rivoluzione d'autunno. 

In quell'anno l'Europa è in guerra. Tra le due rivoluzioni, mutato comunque il clima in Russia, diverse delegazioni raggiungono il debole governo di Aleksander Kerenskij (che di lì a poco sarà spodestato da Lenin) per cercare di "tirarlo per la giacchetta", si direbbe oggi. Anche il governo italiano manda una missione. E' composta da quattro massoni d'ispirazione socialista e nazionalista: Arturo Labriola, Orazio Raimondo, Giovanni Lerda e Innocenzo Cappa. L'obiettivo è convincere il governo Kerenskij a continuare la guerra a fianco dell'Intesa. 

Questo il contesto del libro I fantastici 4 vs. Lenin, scritto dallo storico Roberto Mandelli, che viene presentato il 16 novembre alle 14.30 all'Università degli Studi di Milano (Polo di Mediazione Linguistica, aula P1, piazza Montanelli 1, Sesto San Giovanni). Insieme all'autore tre docenti della Statale: Paola Cotta Ramusino (lingua russa), Elda Garetto (lingua, cultura e letteratura russa) e Alessandro Vitale (geografia economica e politica).

Storia di violenza domestica in Italia

Tratti da un’inchiesta giornalistica realizzata dall'autrice nel nordest i racconti contenuti nel libro vedono protagoniste quattro donne di diverse età ed estrazioni sociali, che in modi diversi hanno vissuto esperienze di violenza dentro le mura domestiche. 

L'incontro intende attraverso l'approfondimento di un tema di drammatica attualità, la divulgazione di dati e di iniziative nonchè attraverso la lettura di brani scelti dal libro in oggetto proporre un momento di riflessione intergenerazionale sul tema della violenza domestica proprio nel mese di novembre dedicato alla sensibilizzazione per l'eliminazione della violenza sulle donne. 

Alla Siam (Società d'incoraggiamento arti e mestieri), via Santa Marta 18, il 17 novembre alle 17.30. Con Giovanna Pastega (Il canto delle balene) ne parlano Diana De Marchi (consigliera comunale a Milano), Laura Capone (editrice), Giuliana Grando (psicanalista, Centro Antiviolenza Comune di Venezia), Simona Sforza (attivista), Claudia Casolaro (dance performer).

Fabbrica, Milano e miracoli: storia di una città

Milano nel boom economico e anche dopo: una parola chiave, fabbrica. Si diffonde la modernità industriale, si guarda il mondo da uno scooter ma le immagini della Terra iniziano ad arrivare dai viaggi dei satelliti. E' un Paese che spera - almeno fino alla strage di piazza Fontana e alla successiva crisi dell'industria.

Cosa vuol dire parlare di fabbrica oggi? L’Italia resta un grande paese manifatturiero. Lo sguardo è all’innovazione, alle nuove architetture industriali, alla cultura d’impresa. Alla sede di Assolombarda, via Chiaravalle 8, il 17 novembre alle 18. Con Aldo Bonomi (sociologo), Antonio Calabrò (vice presidente Assolombarda), Giuseppe Lupo (autore), Marco S. Bellocchio (attore, che leggerà).

I libri: Gli anni del nostro incanto (Giuseppe Lupo), Il vento di Adriano (Aldo Bonomi, Alberto Magnaghi, Marco Revelli), La società circolare (Aldo Bonomi, Federico Della Puppa, Roberto Masiero)

Noir, gialli, thriller

Noir, crimine, scrittura e altre periferie

Il genere noir parla il linguaggio urbano, e in special modo racconta i quartieri lontani dal centro: quelli in cui di solito ci si immagina che si sviluppino le storie più "nere", pronte (vere o immaginate che siano) a diventare protagoniste leggendarie della narrazione delle città. Così esplorare il noir può significare esplorare la città, soprattutto quella periferica. 

All'Università degli Studi (Polo di Mediazione Linguistica, Aula Magna, piazza Montanelli 1, Sesto San Giovanni) ne parlano, giovedì 16 novembre alle 16.30, gli scrittori Luigi Vergallo e Piero Colaprico insieme a Nicoletta Vallorani (docente di cultura inglese). Presentano tre libri scritti da loro: rispettivamente Milano Frammenti; La strategia del gambero; Le sorelle sciacallo.

Nel luogo del delitto: Milano protagonista nei gialli e thriller

Milano, elegante e riservata, cuore economico del paese. Bella, ma non straordinaria come Venezia e Roma, è però luogo privilegiato per raccontare di misteri e omicidi. I suoi cortili, la sua bellezza non evidente sembrano essere stati progettati per nascondervi delitti. Cinque raccontano perché Milano è il setting perfetto per ambientare un giallo o thriller e qual è il loro rapporto con la città. A Palazzo Morando, via Sant'Andrea 6, il 17 novembre alle 19. 

Gli autori e i loro libri: Manuel Sgarella (Cosa rimane di noi e Il passato non è un posto tranquillo), Paolo Roversi - Lorenzo Visconti (La legge del drago e Le piume del drago), Maria Luisa Minarelli (Un posto oscuro). Partecipano anche Davide Radice e Alessandra Tavella.

Poesia

Bukowski night

Chi non conosce Charles Bukowski? Lo scrittore e poeta americano, scomparso nel 1994, è un vero e proprio "mito" letterario per intere generazioni di lettori. Una notte in compagnia delle sue poesia "rischia" quindi di trasformarsi in un successo e, comunque, ci pare imperdibile.

L'appuntamento con la Bukowski Night è alla Libreria Feltrinelli di piazza del Duomo il 16 novembre alle 18.30. Verrà presentato il film You never Had It. Una serata con Charles Bukowski (Feltrinelli Real Cinema). Intervengono Silvia Bizio (giornalista), Simona Viciani (traduttrice di Bukowski) e Marco Palagi (Premio Nazionale C. Bukowski).

Lombardia fa rima con poesia

L’incontro ha lo scopo di far dialogare alcuni autori e autrici residenti nell’area lombardo/milanese su cosa significhi oggi scrivere poesia e se in qualche modo il contesto metropolitano condizioni la propria scrittura e se vi è ravvisabile un “idem sentire”, un nesso sul racconto della nostra contemporaneità, ciascuno con la propria sensibilità poetica. È prevista anche una sessione veloce di reading con gli autori presenti.  

Il 18 novembre alle 15, alla Biblioteca d'Arte del Castello Sforzesco. Gli autori: Laura Cantelmo, Giovanni Catelli, Annamaria De Pietro, Simona De Salvo, Franz Krauspenhaar, Elena Mearini, Giorgia Meriggi, Marco Saya, Luca Vaglio.

Amore e psiche online

Raggiungere quel sentimento puro e pulito che nasce dall’unione dei corpi e delle anime. E’ un gioco: poetico, stilistico, emotivo, a tratti leggero come una farfalla per poi diventare profondo ed essenziale, e un viaggio, interiore e condiviso. Duska Kovacevic si cala nel ruolo della performer e, con qualche intermezzo musicale, recita i suoi versi che sono una versione profana di Amore e Psiche impigliati nella rete del mondo virtuale.

Alla biblioteca della Siam (Società d'incoraggiamento arti e mestieri), via Santa Marta 18, il 17 novembre alle 15. Presenta Attilio Fortini. Le raccolte poetiche di Duska Kovacevic sono Questo è quanto e Tu chiamaci sconosciuti se hai coraggio.

Da una stanza all'altra

Dalla stanza tutta per sé della mitica Virginia , la stanza con poltrona,alla stanza di passaggio di Jane Austen, alla stanza al piano di sopra di Emily Dickinson,alla stanza murata di Caterina Percotto, alla stanza d’affitto di Katherine Mansfield, alla stanza con canapè di Anais Nin, luoghi metaforici e non solo della realizzazione femminile alla ricerca di una risposta: "E noi oggi? Quale stanza? Su quale mondo?".

Alla Casa delle Artiste - Spazio Alda Merini, via Magolfa 32, il 17 novembre alle 16. Con Maria Rosa Del Buono e l'autrice Grazia Livi, che presenta i libri Da una stanza all'altra e Le lettere del mio nome.

Poesia in strada

Al Foyer del Teatro Franco Parenti (via Pier Lombardo 14, il 17 novembre alle 17.30) va in scena la performance di Francesco Carrubba. L'idea di "Poesia di strada" è questa: comporre testi istantanei con una macchina da scrivere ovunque sia possibile, per chiunque lo voglia. Durante la performance, chi vorrà potrà chiedere una poesia, indicando un tema amato o sentito come urgente in quel momento. Alle 19.30 Reading dell'autore Francesco Carrubba (la raccolta è Poesie quasi d'amore). 

Stesso programma il 18 novembre alle 15.30 al Circolo Acli Lambrate, via Conte Rosso 5.

Jazz e Pop Poetry

Arte "pop", ossia "popular", fruibile, fuori dalle categorie dell'alto e del basso. E' un'arte che non può prescindere dall'autenticità dell'espressione ma, nel rispetto di questo aspetto irrinunciabile, è pronta ad affidarsi ai media e alla tecnologia per la sua diffusione. 

Gli She Quan presentano il loro cd d'esordio "Hard pop - Indie jazz". Bruna Colacicco e Giovanna Campo leggono dalla raccolta Un'altra vita - Poesie Pop di Giovanna Campo. All'Arci Bellezza, via Bellezza 16/A, il 17 novembre alle 20.

Musica

Giulio Ricordi, il grande editore musicale

Luca Formenton e Claudio Ricordi parlano di Giulio Ricordi, il più grande editore musicale italiano, scomparso 105 anni fa. Il suo nome è indissolubilmente legato alla musica italiana a cavallo tra Ottocento e Novecento e i nomi di Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini, da soli, bastano a rendergli il posto che merita. Di casa editrice (e di editore), però, non si parla spesso. La presentazione del libro Giulio Ricordi (scritto da Giuseppe Adami) può essere l'occasione per colmare questa lacuna. In Gallerie d'Italia, Sala didattica, piazza della Scala. L'appuntamento è per il 17 novembre alle 12.30. Prima dell'incontro la banda della scuola civica si esibirà dalla Galleria Vittorio Emanuele a piazza della Scala.

La poetica del cuore: storie e canzoni del dottor Jannacci Vincenzo

Nando Mainardi, autore di L'importante E' Esagerare - storia di Enzo Jannacci, parla del cantautore più "esagerato" della storia della canzone, in grado di unire tristezza e allegria, tragedia e farsa, disperazione e leggerezza. In grado ogni volta di spiazzare e stupire. Popolare ma anticonformista, ha cantato gli "ultimi della pista": i barboni, i tossici, quelli che aspettano il tram, le donne che passano tristi serate in latteria, gli uomini a metà. Una storia artistica unica e irripetibile, che merita di essere esplorata.

All'Arci Bellezza, via Bellezza 16, il 17 novembre alle 19. Ne parlano, oltre a Mainardi, Enzo Gentile, Ranuccio Sodi e Davide Zilli.

L'autobiografia del promoter Claudio Trotta

Una dichiarazione d'amore nei confronti della musica e della bellezza, elementi fondanti del suo modo di intendere il lavoro, dove anche il rapporto umano con gli artisti ha un peso. Parliamo di Claudio Trotta, promoter, fondatore di Barley Arts, che in No pasta No show racconta quarant'anni di musica dal vivo in Italia, con una galleria di personaggi indimenticabili e delle loro storie raccontate dal backstage. La musica live come partecipazione e come progetto culturale. Barley Arts ha organizzato più di 15 mila tra eventi, concerti, spettacoli e festival. 

Non sarà una semplice presentazione ma un happening di parole, musica, ospiti e coinvolgimento del pubblico. Il 19 novembre alle 18 al Teatro dal Verme, via San Giovanni sul Muro 2, con Claudio Trotta, Luca De Gennaro, Giampiero Ingrassia, Gian Paolo Serino e Franco Mussida.

Est Europa

L'altra Europa: Magda Szabó

A cent'anni dalla nascita, Madga Szabó è ancora una scrittrice poco nota in Italia. Eppure, nell'ambito della letteratura ungherese, è uno dei nomi più tradotti al mondo. Al suo attivo una ventina di romanzi, otto raccolte di poesia e poi spettacoli teatrali e altri scritti. Per la prima volta in Italia viene tradotto il suo primo romanzo, Affresco, che viene presentato alla Sala Weil Weiss del Castello Sforzesco il 19 novembre alle 10.30. 

Presenti Gian Paolo Serino (critico), Vera Gheno (traduttrice), Claudia Tatasciore (co-traduttrice), Géza Tasi (figlio di Magda Szabó), Noémi Szécsi (scrittrice) e Mónika Szilágyi (editrice Edizioni Anfora).

Le strade della fiaba europea

Letture animate delle fiabe europee al Museo della Scienza e della Tecnica, via Olona 6, il 18 novembre con due appuntamenti diversi. Si inizia alle 14 in Sala Biancamano con letture di Re Cenerino e Macina Macina (Austria), L'Albero e l'uccellino (Polonia) e Cappuccetto Rosso (Germania). Presentazione del libro Il viaggio delle favole attraverso l'Europa di Susanne Volker e Grimmwelt Kassel.

Secondo appuntamento alle 15.30 allo Spazio Polene con letture di Il figlio di Aram (Romania), Raton Perez (Spagna), Come il cagnolino e la gattina fecero la torta per la festa (Repubblica Ceca) e Aprite quella porta (Belgio).

Attualità

Sulle macerie di Aleppo

La guerra civile siriana in un affresco che racconta di assassini e di angeli, di bambini e di contrabbandieri, di forza e di paura. "Lectio magistralis" di Domenico Quirico, giornalista e inviato de "La Stampa". All'Ispi - Sala Corte, via Clerici 5, il 18 novembre alle 14.30. L'autore presenta i libri Orme dal fondo e Succede ad Aleppo.

L'Europa di oggi con gli occhi dei migranti

L'autore iraniano Kader Abdolah, perseguitato dal regime dello scià prima e da quello di Khomeini poi, nel 1988 ha trovato asilo in Olanda dove è diventato uno dei più importanti scrittori di lingua olandese. Nei suoi romanzi ha raccontato (a partire dal suo vissuto personale) il volto dell'Islam moderato.

Nel suo ultimo libro, Un pappagallo volò sull'IJssel, coniuga l'esperienza autobiografica con gli avvenimenti della recente storia olandese, riuscendo a raccontare dall’interno, con gli occhi degli immigrati, l’Olanda della proverbiale tolleranza e l’Europa di oggi degenerata in contrapposti radicalismi. Abdolah presenta anche gli altri romanzi da lui scritti: La casa sulla Moschea e Scrittura cuneiforme. Con lui Alberto Rollo, che presenta Un'educazione milanese. Appuntamento il 18 novembre alle 19 al Mudec di Via Tortona 56.

Narcos 

A partire dal volume Narcos del Norte (Carmen Boullosa, Mike Wallace) si sviluppa un dibattito sul tema del narcotraffico e del suo rapporto imprescindibile con la politica americana, con lo scopo di documentare il fenomeno geopolitico attraverso uno sguardo interpretativo antropologico e sociologico. In particolare grazie al coinvolgimento di Amnesty International è possibile approfondire l'analisi sulla complessità del rapporto tra organizzazioni criminali e migrazioni.

Ne parlano Ana Cristina Vargas (Università di Torino), Lucia Capuzzi (Avvenire) e Riccardo Noury (Amnesty International). All'Ispi, via Clerici 5, il 18 novembre alle 18.30. 

Donald Trump

Pochi uomini politici sono stati così tanto detestati dall’opinione pubblica americana, ma pochi sono stati altrettanto osannati dalle folle deliranti dei sostenitori. Il suo operato preserverà l'autorità della grande potenza Usa o ne accelererà il declino? Lo storico Sergio Romano (autore di Trump e la fine dell'American Dream) ne parla con Edoardo Vigna (giornalista di "Sette"). A Palazzo Moriggia, via Borgonuovo 23, il 18 novembre allel 18.30.

Fotografia

La leggendaria fotografa Gerda Taro

La scrittirce Helena Janeczek ricostruisce (nel libro La ragazza con la Leica, che verrà presentato a BookCity) la figura della giovane fotografa, legata sentimentalmente e professionalmente a Robert Capa, morta durante la guerra civile spagnola. Ai Frigoriferi Milanesi - Sala Carroponte, via Piranesi 10, il 17 novembre alle 21. Con la Janeczek ne parla Francesco M. Cataluccio, saggista e scrittore.

Oliviero Toscani: Immaginare

Oliviero Toscani, fotografo e comunicatore noto a livello internazionale, pone l’attenzione sull’atto di “immaginare” come momento di scelta consapevole del mestiere. Fin dagli esordi si è contraddistinto per creatività e visione; capace di spingere e spingersi nella meravigliosa ricerca della scoperta e della conquista, usa trasgressione e provocazione, forze che appartengono all’arte, e fa della diversità un valore contro l’omologazione e per una libera espressione della comunicazione. 

A Palazzo Reale, il 18 novembre alle 18.30, viene presentato il catalogo della mostra Immaginare, di Oliviero Toscani, in corso al m.a.x. Museum di Chiasso (Svizzera). Toscani dialoga con Nicoletta Ossana Cavadini (direttrice del museo) e Angela Madesani (storica e critica della fotografia). 

Fotografia di montagna

Un grande fotografo di montagna ci porta con sé per raccontarci la magia della luce alla ricerca dell’attimo ideale. Un’intima e silenziosa conversazione con le grandi pareti, le cascate, le nuvole e la bellezza dei paesaggi. Protagonista Alberto Bregani, che presenta il suo libro La montagna in chiaroscuro. Al Museo di Storia Naturale, corso Venezia 55, il 19 novembre alle 19.

Panorama Milano

In questi ultimi anni Milano è cambiata. La città diventata un importante centro di riferimento non solo per la moda, ma anche per l’arte, la fotografia, l’architettura e l’editoria. E proprio attraverso i libri e gli autori che la raccontano è possibile delinearne il profilo. Milano città delle donne, Milano soggetto per storie contemporanee, Milano e i suoi quartieri che narrano il proprio vissuto. Un incontro per dibattere su ciò che Milano è oggi e sulle sue prospettive future.

Il 19 novembre, alle 20, al Chistro Nina Vinchi del Piccolo Teatro, via Rovello 2, con gli autori Anna Di Cagno, Gabriella Kuruvilla e Gianluca Veltri, il fotografo Gioacchino Parolari e l'editore Mauro Morellini. Ospite il cantautore Eugenio Finardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento