Cultura

Milano è la città italiana dove la cultura porta più ricchezza e lavoro

Questo quanto emerge dall'XIesima edizione di Io sono cultura, il rapporto realizzato da Fondazione Symbola e Unioncamere, insieme a Regione Marche e Credito Sportivo

La città metropolitana di Milano al primo posto nelle graduatorie provinciali per incidenza della cultura su ricchezza e occupazione. È quanto emerge dall'undicesima edizione di Io sono cultura, il rapporto realizzato da Fondazione Symbola e Unioncamere, insieme a Regione Marche e Credito Sportivo.

Nel capoluogo lombardo il settore cultura incide al 9,7% sul valore aggiunto e al 9,8% sull'occupazione. Al secondo posto della 'classifica', subito dopo Milano, per valore aggiunto, figura Roma (8,7%), che è invece quarta per occupazione (7,8%), mentre Torino si colloca terza (8,4%). Seguono, sempre per valore aggiunto, Arezzo (7,6%), Trieste (7,1%), Firenze (6,7%), Bologna (6,2%) e Padova (6,1%).

Il rapporto è stato illustrato mercoledì 4 agosto alla presenza del ministro della Cultura, Dario Franceschini, del presidente della Fondazione Symbola, Ermete Realacci, del presidente Unioncamere, Andrea Prete, del direttore della Fondazione Symbola, Domenico Sturabotti, oltre che dell'assessore alla Cultura Regione Marche, Giorgia Latini.

Milano primeggia per incidenza dei posti di lavoro creati dalla cultura sul totale dell'economia. Ma il ruolo della cultura, spiega il rapporto, non si ferma alla sola quantificazione dei valori della filiera. Importanti, infatti, sono anche i legami tra cultura e turismo. E la Lombardia è la prima regione per spesa turistica attivata dalla domanda di cultura (3,9 miliardi di euro) e quinta per incidenza della stessa sul totale della spesa culturale (47,6%, quasi 10 punti in più della media nazionale).

Il legame tra cultura e manifattura, inoltre, appare evidente nelle realtà distrettuali, ovvero in quelle aree dove è presente una rilevante concentrazione di professioni artigianali, che valorizzano competenze creative del made in Italy. Fra queste eccellenze distrettuali, fortemente orientate ai mercati esteri, si possono citare Monza-Brianza, Arezzo, Alessandria, Modena, Reggio Emilia, Pesaro-Urbino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano è la città italiana dove la cultura porta più ricchezza e lavoro

MilanoToday è in caricamento