Cultura Calvairate

Dna “sartoriale” nel cuore di Milano

15 Dicembre: l'inimitabile arte tessile marchigiana dello stilista Luca Paolorossi ha regalato a Milano una serata all’insegna dell’eccellenza italiana

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Il fascino e lo stile  della sartoria marchigiana non teme il confronto. E non si tratta solo di orgoglio nazionale. La qualità, la tradizione e l'abilità dell'arte sartoriale del distretto tessile marchigiano fanno parte di un patrimonio riconosciuto in tutto  il mondo,  che non teme il confronto con l'omologazione industriale globalizzata. A porre la firma -su una serata d’autore il 15 Dicembre a Milano- lo stilista internazionale Luca Paolorossi che ha celebrato nel suo showroom l’eccellenza Italiana. Un evento pre Natalizio  all’insegna di ciò che fa risplendere il Made in Italy nel mondo : fashion, design  e tradizione gastronomica.

Lo stilista Luca Paolorossi  interpreta l’Italian Style  nel mondo, i suoi clienti in Italia  sono Alessandro Preziosi, Giorgio Panariello, Cristian De Sica solo per fare qualche esempio. Un’artigianalità sartoriale  che reca il sigillo di quattro generazioni : esperienza, abilità, eleganza  e sensibilità danno vita a capi esclusivi che esprimono e interpretano l’universo maschile. Questo è “ mestiere” quello  di sapere coniugare tecnica sartoriale, Italian Style e guizzo creativo.

Nel corso della serata celebrata presso lo showroom di via Ennio 6 a Milano,  lo stilista ha  voluto salutare la stampa Milanese con uno speciale omaggio nel campo dell’oreficeria : il monile 4-chetta. Un   bracciale elegante, raffinato e coloratissimo che reinterpreta la posata da tavola simbolo di convivialità ed eccellenza gastronomica Made in Italy. Il braccialetto, ideato da Luca Paolorossi, infatti, è realizzato dai maestri orafi marchigiani, nell’ambito del progetto di valorizzazione della filiera artigiana e creativa delle Marche e viene distribuito  solo ed esclusivamente nei migliori ristoranti e in poche selezionate gioiellerie. (www.4-chetta.com). Nel corso della serata è stata inoltre presentata la nuova collezione del gioiello arricchita di preziose  gemme, broccati e velluti. Nel corso della serata un’altra eccellenza Italiana ha reso omaggio allo stilista. L’azienda Italiana Phil Pharma di Paolo Ferrari  ha donato a Luca Paolorossi l’innovativo device ultrasonico Skin Up, un dispositivo antiaging che eroga un soffio di bellezza a base di acido Ialuronico. Un omaggio hi- tech rigorosamente personalizzato: Skin Up per Luca Paolorossi.

Spazio poi alla tradizione gastronomica Marchigiana, cui Luca Paolorossi non ha voluto rinunciare. Per lo stilista il Made in Italy è uno stile di vita da esportare nel mondo.  La serata ha permesso agli ospiti di gustare una prelibatezza marchigiana  in “Limited Edition”:  il Panettone alla Lacrima  di Morro D’Alba realizzato dalla sapiente arte culinaria di  Boris Cugnoli e Sergio Vitaloni. La particolarità dell’impasto, che usa una  miscela di tre farine , burro ed ingredienti naturali privi di polveri idratate e prodotti surrogati;  è arricchita da una straordinaria farcitura che si tinge di viola rubino: una crema gelificata a base di Lacrima di Morro D’Alba,  un vino autoctono di produzione marchigiana. Il segreto è quello di scaldare  per pochi minuti in forno il panettone che può così  raggiungere la temperatura ideale per fondere gli ingredienti in un tripudio di effluvi e sapori indimenticabili. Nel 2016 sarà possibile ordinare lo squisito Panettone in edizione limitata direttamente alla pagina Facebook Cugnoli & Vitaloni. Un’altra anticipazione da non perdere? Le Colombe alla ricotta e la pasta alla lacrima di  Morro D’alba di prossima produzione. Allo showroom di Luca Paolorossi , il 15 Dicembre,  il Made in Italy ha incontrato l’eccellenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dna “sartoriale” nel cuore di Milano

MilanoToday è in caricamento