Canzoni dai titoli 'identici', i ragazzi dell'Istituto tumori sfidano Fedez: "Vieni a cantare da noi”

I giovani degenti avevano scritto un brano dal titolo pressoché identico a l'ultima di Fedez

Fedez

“Non sappiamo perché Fedez abbia scelto un titolo uguale al nostro, ma noi lo interpretiamo come una sfida. Fedez è un idolo per noi ragazzi e quindi accettiamo questa sfida e rilanciamo: vieni a trovarci in ospedale per cantare con noi”. Così i pazienti adolescenti del Progetto Giovani dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano dopo che il rapper ha lanciato qualche giorno fa Le palle di Natale, una canzone inedita per raccogliere fondi a favore dell’associazione “Noi per gli Animali Onlus”, che si occupa dell’assistenza, del monitoraggio e della tutela degli animali sul territorio.

Solo un anno fa, tuttavia, i giovani degenti della Fondazione Irccs, Istituto nazionale tumori di Milano, ne avevano scritta e cantata un’altra dal titolo pressoché identico, Palle di Natale (Smile! It’s Christmas day), i cui proventi – il brano è tuttora in vendita su iTunes – sono destinati all’Associazione Bianca Garavaglia, che supporta i progetti artistici del Progetto Giovani, come ad esempio anche il recente fumetto “LOOP: indietro non si torna!”, realizzato dai ragazzi con i fumettisti di Mammaiuto Lab ed edito da Rizzoli Lizard.

Musica, contenuti e scopi dei due brani sono decisamente diversi, ma i due titoli uguali stimolano il confronto. “Le nostre Palle di Natale – spiega Matteo Davide, uno dei ragazzi protagonisti – sono innanzitutto le nostre teste pelate per colpa della chemioterapia, poi certamente le palle dell’albero di Natale e le palle di neve, ma il titolo si riferisce anche a ‘che palle stare in ospedale a Natale’ e alle ‘palle’ (intese come bugie) che la gente spesso ci racconta”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Non sappiamo perché Fedez abbia scelto un titolo uguale al nostro – dice Riccardo, un altro dei pazienti del Progetto Giovani – ma accettiamo la sfida. Che venga a trovarci in ospedale, per cantare con noi, o, meglio ancora, organizziamo un incontro in campo neutro, in una radio o in una televisione. Vediamo quali sono le Palle di Natale migliori”. La risposta dei ragazzi del Progetto Giovani è un’ulteriore prova dell’ironia, della forza e del sorriso con cui hanno dimostrato di riuscire ad affrontare una sfida ben più seria, quella della malattia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid coronavirus Milano e Lombardia: nuovo record assoluto, +2.419 casi

  • Covid, la Lombardia inasprirà le regole: stop a sport amatoriale, bar chiusi alle 21

  • Covid, le regole in Lombardia dal 17 ottobre: locali chiusi alle 24, stop allo sport di contatto

  • Milano, lunedì in centro arriva il laboratorio mobile: test gratis per il coronavirus (e per l'epatite C)

  • Milano, dramma in metropolitana: uomo si accascia e muore sulla 'gialla'. Treni fermi

  • Milano, abbassa la mascherina per far leggere il labiale all'amica disabile: 400 euro di multa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento