Cultura

Fontana in mostra alla Fondazione Pomodoro

Un Fontana diverso da quel tagliatore di tele che si conosce è in mostra fino al 26 giugno alla Fondazione Arnaldo Pomodoro. Una serie di disegni, particolari e colorati, inusuali per questo artista

Una selezioni di 127 opere su carta di Lucio Fontana, il famoso “tagliatore di tele”, sono esposte da ieri fino al 26 giugno alla Fondazione Arnaldo Pomodoro. Le opere sono un prestito del Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università degli Studi di Parma, che le ha ricevute in dono dalla vedova dell’artista Teresita.

Le opere sono per lo più disegni, a volte colorati, dipinti tra gli anni Trenta e Sessanta del Novecento per vari scopi: un allestimento per la Biennale del 1966, un progetto per una porta del Duomo di Milano e diversi nudi.

Un Fontana diverso quello esposto alla Fondazione Pomodoro, distante dalle tele tagliate che lo hanno reso celebre e dall’arte “spaziale” da lui studiata ed approfondita.

Tra gli studi visibili alla Fondazione anche alcuni per i famosi “teatrini”: file di buchi su tele monocolore con cornici barocche.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fontana in mostra alla Fondazione Pomodoro

MilanoToday è in caricamento