Cultura

I vizi capitali delle donne: ciclo di incontri al Museo della Scienza e della Tecnologia

L'Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna e il Museo della Scienza e della Tecnologia promuovono una serie di sette appuntamenti, a partire dal 21 gennaio, per parlare dell'universo femminile

L'O.N.Da (Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna) e il Museo della Scienza e della Tecnologia promuovono una serie di sette appuntamenti, a partire dal 21 gennaio, per parlare dell'universo femminile

Nasce sul successo dei dieci appuntamenti “I comandamenti delle donne” la nuova iniziativa “I vizi capitali delle donne”, progetto culturale in sette serate, da gennaio a maggio 2010, di O.N.Da - Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna - in collaborazione con il Museo della Scienza e della Tecnologia.

Il programma, ideato dalla filosofa Nicla Vassallo - Professore ordinario di Filosofia Teoretica all’Università di Genova - affronta tematiche legate ai “vizi”, e per contrasto, anche alle “virtù”, con l’obiettivo di fare emergere vari aspetti del benessere psico-fisico declinato al femminile. Gli eventi si snodano lungo i sette filoni, avarizia, lussuria, invidia, gola, ira e accidia, riletti e discussi da grandi personalità della cultura contemporanea. Oggetto di analisi è la ricerca di un saggio equilibrio da parte della donna moderna, quando ruoli e stereotipi ne rischiano di limitare prosperità, serenità e vitalità.

La rassegna si apre il 21 gennaio con l'incontro dedicato alla superbia. All'introduzione di Nicla Vassallo, seguiranno interventi di Enrico Finzi, Sociologo e Presidente di Astra Ricerche; Fiorenzo Galli, Direttore Generale del Museo; Sara Del Corona, Vice Caporedattore Attualità di Marie Claire coordinati da Francesca Merzagora, Presidente di O.N.Da. Il tema dell'appuntamento, la superbia appunto, viene vista attraverso l'ostentazione di erudizione, ricchezze, sicurezze quando finalizzate allo sminuire i meriti altrui, ma anche nel semplice mostrarsi donne intelligenti e anticonformiste.

Il secondo appuntamento si terrà giovedì 11 febbraio, sarà intitolato all’avarizia e vedrà la partecipazione di Nicoletta Carbone, Alberto Contri e Luca Lo Presti. Seguiranno giovedì 4 marzo la lussuria, con Giulio Giorello, Simona Tedesco e Nicla Vassallo, giovedì 25 marzo l’invidia e Annamaria Bernardini De Pace, Vittorio Lingiardi, Anna Longo e Armando Massarenti; giovedì 15 aprile – la gola - con Paolo Marchi, Johanna Rossi Mason e Willy Pasini; giovedì 6 maggio con  l’ira e Adriana Bazzi, Laura Boella e Gilberto Corbellini e infine giovedì 27 maggio quando, alla presenza di  Isabella Bossi Fedrigotti, Antonio Carioti, Massimiliano Finazzer Flory e Oliviero Toscani, si discuterà di accidia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I vizi capitali delle donne: ciclo di incontri al Museo della Scienza e della Tecnologia

MilanoToday è in caricamento