Milano Fashion Week, bilanci dalla settimana della moda 

Una settimana intensa di sfilate, eventi, ispirazioni e omaggi. Una settimana che ha posto alcuni punti fermi su quella che sarà la moda della prossima stagione primavera estate. Una settimana che ha consacrato ancora una volta Milano capitale internazionale dello stile

Prima Classe, fonte Corriere.it

Cala il sipario sulla settimana della moda milanese. Le passerelle si svuotano, i backstage tornano silenziosi. La città riconquista piano piano il centro e le sue vie. L'affascinante carovana della moda si trasferisce Oltralpe con il suo spettacolo itinerante. È affidato alla Prima Classe di Alviero Martini e ad Aigner il compito di salutare in maniera degna questa sessione settembrina di sfilate. L'Africa e l'Asia sono fonti di ispirazione continua.


La stampa animalier che riprende la livrea maculata della giraffa, ecco la base su cui Alviero Martini costruisce la sua collezione. Popeline e dryll per il giorno, jersey e chiffon per la sera. La classica sahariana viene reinterpretata con tessuti nuovi, come il camoscio, e declinata nei colori tortora e blu. Sulla passerella di Aigner è invece il Sud Est asiatico a fornire spunti nuovi per gli abiti. Coprispalla oversize su gonne pantalone che si restringono fino a diventare shorts. Tasche con toppe e spalline come se fossero uniformi militari. Il color kaki, sabbia, avorio e l'intramontabile nero colorano i tessuti.
E di questa settimana della moda cosa resterà? Sulle passerelle milanesi sono indubbiamente emersi dei dettagli che ruberanno la scena nella prossima bella stagione.


Primo fra tutti, l'acclamato ritorno del pizzo, declinato nelle versioni più disparate, dallo Chantilly al macramé intrecciato, nella sua tonalità bianco immacolata. Da abbinare a maxi o minidress, senza alcuna remora. Per gli abitini bon ton, sono i tagli ad A, che dalle spalle si allargano verso le gambe, a dettare legge. Un omaggio ai ruggenti anni '60, portabile in qualunque nuance.


Dalle spiagge di Saint Tropez e di Ibiza all'asfalto cittadino: il prossimo anno la donna indosserà vestiti lunghissimi, maxi tuniche vaporose, dai tessuti impalpabili, un po' da figlie dei fiori anni '70; da indossare rigorosamente con sandali alla schiava. Il tocco in più è rappresentato dal cappellone a larga tesa. Accanto alle stampe animalier, la prossima estate le righe saranno protagoniste: sulle bluse alla marinara, sugli abiti, negli accessori. Il colore top? La tonalità rosso rosata, tipo anguria, sarà uno dei must di stagione. Assieme a giallo chiaro, verde menta, azzurro tenue. Le frange, da portare a briglia sciolta per un effetto selvaggio di sicuro appeal. Lunghe, corte, colorate: per esaltare la linea del vestito, le forme del corpo, per aggiungere un tocco artistico e ribelle alla figura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Ma accanto a vestiti lunghi, con le frange e i pizzi, la moda riscopre anche il nuovo minimalismo: bando ad eccessive decorazioni, per lasciare spazio a linee pulite, che sappiano davvero svelare e valorizzare il corpo attraverso tessuti, colori, dettagli sofisticati. Grandi numeri quelli che hanno caratterizzato questa settimana milanese: 71 marchi in passerella, 77 presentazioni, 26 su appuntamento, ma anche tanti eventi collaterali che hanno cercato il più possibile di coinvolgere la cittadinanza. Per dimostrare che il rutilante mondo della moda, in fondo, non è così lontano: basta scendere dalla passerella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

  • Milano, ecco lo store di Off-White in pieno centro: è il brand per cui tutti si mettono in fila

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento