Cultura

Palazzo Marino d'agosto: oltre duemila presenze

Concerti, visite guidate, bookcrossing e iniziative hanno animato questo mese la sede del Comune di Milano, "chiusa per ferie". Ecco il primo bilancio, positivo, nelle parole del presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri

Palazzo Marino aperto d'agosto. Si intitola così l'iniziativa del Comune di Milano di aprire i battenti della propria sede istituzionale "chiusa per ferie". In un mese in cui l'attività amministrativa è di forza ridotta, gli spazi del Palazzo sono stati usati per concerti, visite guidate e per il bookcrossing, il cosiddetto scambio di libri. Un modo sano ed economico per far girare la cultura.

E a giudicare dalle prime somme, tirate dal presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri, l'iniziativa mariniana ha riscosso successo. Sono state circa 2mila le presenze registrate, fra turisti e meneghini doc. Un esperimento - dichiara Palmeri - "pienamente riuscito" e che ha "avuto un ottimo riscontro".


Nei giorni scorsi, lo stesso presidente del Consiglio comunale aveva fatto da 'cicerone' ai visitatori di Palazzo Marino e aveva partecipato al bookcrossing. Ieri, allo scambio libri, c'era invece il sindaco Moratti. Il primo cittadino di Milano ha già espresso l'intenzione di voler riproporre l'appuntamento la prossima estate: "E' un'iniziativa che rifaremo senz'altro - ha detto - perché non è solo uno scambio di libri ma rappresenta anche un'opportunità di intrecciare relazioni, rapporti e amicizie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo Marino d'agosto: oltre duemila presenze

MilanoToday è in caricamento