rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cultura Brera

"Living together": mostra di Marco Noris a Milano fino a dicembre

Marco Noris (Bergamo 1988), espone negli spazi della Fondazione Rivoli2, il progetto Living together: una personale tra fotografie, video e istallazione.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Living together presenta una selezione di immagini, in cui ciascuna è pensata come luogo d'incontro tra elementi di diversa natura. "Nel mio lavoro - spiega Noris- sono interessato a registrare e ricreare situazioni nelle quali convivono "cose" in contraddizione tra loro, e per "situazione" intendo il complesso delle condizioni e delle circostanze che determinano un preciso momento. La convivenza comporta la partecipazione di almeno due soggetti, nel mio caso possono essere: esseri viventi, oggetti inanimati, luoghi, condizioni e sentimenti. Se nella maggior parte dei casi, la coesistenza di elementi opposti o in contrasto tra loro si risolve nel conflitto, in questi lavori non c'è ostilità, ma una convivenza apparentemente pacifica".

Il progetto mette a tema la condivisione di uno spazio, di un momento, di una condizione, di uno sguardo sulla realtà, indagati dall'artista. Nello scenario delle nuove città, nella facilità degli spostamenti e dei rapporti che la rete ci mette a disposizione, siamo sempre più messi nella condizione di "condividere" non solo spazi ma pensieri e soprattutto immagini. La civiltà contemporanea si esprime ormai principalmente per immagini che appiattiscono spesso identità e personalità, anche in contrasto tra loro ma che sembrano convivere in un superficiale stato di grazia. Qualcosa stride in questa "armonia disarmonica": trenta topolini corrono in un percorso obbligato, da una casetta ad un'altra negli spazi della Fondazione, senza invadere il territorio dello spettatore.

Al piano di arrivo è esposta la serie di foto - Living together - che ha per soggetto i diorami del Museo Civico di Storia Naturale di Milano. I diorami sono scenografie tridimensionali realizzate come assemblage di materiali naturali, calchi artificiali e fondali pittorici, al fine di immortalare paesaggi realmente esistenti. Nate dalla collaborazione tra artigiani e studiosi, queste ambientazioni, regalano al visitatore l'esperienza di luoghi lontani.

I lavori al primo piano parlano di convivenze lontane in cui la vicinanza apparente fa emergere la separazione che esiste tra il dentro e il fuori (come in Covered by the same sky, alcune piantine domestiche affacciate alla finestra, cercano di ricordare da dove sono venute). Nel video Innocence somehow triumphs si svolge la storia a lieto fine di un uomo che incuriosito da una cavità, vi scivola dentro e poi uscendone, cambia direzione. La curiosità innocente del personaggio, inizialmente lo conduce in trappola, poi lo libera.

Nel piano seminterrato lo scatto Untitled nasce dal ricordo di una gita in montagna in cui convivono sentimenti contraddittori, fusi tra loro, come la natura e l'artificio visibile nella foto. Ad accompagnare la visita alla mostra è l'installazione Living together: la casa di trenta topi che si estende per tutto lo spazio della Fondazione.

LIVING TOGETHER

Milano, Rivolidue - via Rivoli 2 (MM Lanza)

14 novembre - 6 dicembre 2014

Orari: dal martedì al venerdì 16.00-19.00; sabato 15.30 -19.30

In tutti gli altri giorni è possibile visitare la Fondazione su appuntamento

Ingresso libero

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Living together": mostra di Marco Noris a Milano fino a dicembre

MilanoToday è in caricamento