rotate-mobile
Cultura

Mostre, a Milano dal 4 dicembre arriva il surrealismo di Maurice Henry

Dal 4 dicembre al 14 marzo presso la Galleria del Credito Valtellinese le opere del surrealista francese Maurice Henry. Grande amico di Breton, per lui “, l'humor è anzitutto rivolta dello spirito e dell'inconscio contro i condizionamenti della società e della vita”

Dal 4 dicembre al 14 marzo presso la Galleria del Credito Valtellinese di Milano saranno esposte le opere surrealista dell’artista francese  Maurice Henry.

L’esibizione sarà composta di circa 300 opere tra dipinti, disegni e sculture provenienti da molti prestigiosi musei del mondo: dal Centre Pompidou di Parigi, dal Musee Tomi Ungerer di Strasburgo e da diverse collezioni private.

Henry fu in contatto con Breton, teorico del surrealismo, che incontrò mentre frequentavano l’università insieme. Il giovane artista tenne la sua prima mostra alla Galerie Bonaparte, dove oltre ai suoi dipinti espose anche caricature e disegni umoristici.

"Per Maurice Henry, come per i surrealisti , l'humor è di natura tragica, segna un momento di indipendenza assoluta della poesia ed è anzitutto rivolta dello spirito e dell'inconscio contro i condizionamenti della società e della vita" ha dichiarato Arturo Schwarz, tra i curatori di questa mostra milanese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostre, a Milano dal 4 dicembre arriva il surrealismo di Maurice Henry

MilanoToday è in caricamento